Sabato 27/05/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 23:20
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni verso le elezioni: Emanuele Fiorini (Lega Nord) spinge Gianni Daniele e lancia la sfida al centrosinistra
Difesa del territorio e delle tradizioni, valorizzazione dei prodotti locali e delle rievocazioni storiche, centralità della famiglia, attenzione alla sicurezza, legalità e trasparenza dell’azione amministrativa. Sostegno alle attività economiche, tutela del lavoro, sviluppo del centro storico, rilancio dello Scalo e delle frazioni. Sono alcune delle priorità della “Lega Narni”, il movimento civico in corsa alle prossime elezioni amministrative nella coalizione di Gianni Daniele. "Siamo orgogliosi - afferma Emanuele Fiorini -, di dare il nostro sostegno ad una lista di cittadini onesti e competenti che si sono messi in gioco spinti dalla voglia di cambiare Narni". Così il capogruppo Lega Nord Umbria, lancia la sfida per le comunali. "La lista è civica – spiega – ma si ispira ai principi della Lega Nord Umbria. Per questo rappresenta la scelta giusta nell’attuale contesto socio-politico perché, insieme alle altre liste della coalizione, si pone in modo trasversale come concreta alternativa alla logore quanto fallimentare giunta attuale, fondata non solo sulla sola volontà di rompere una continuità politica deleteria per il territorio, ma anche su capacità ed esperienza. Bisogna valorizzare le bellezze che Narni ha da offrire e tutto quel patrimonio storico-culturale che l’ha resa celebre fuori dai confini regionali – prosegue Fiorini – cercare il giusto connubio tra passato e presente, senza dimenticare le sfide che il futuro pone davanti, come il contrasto all'ondata dei flussi migratori, le incertezze legate al contesto economico, le nuove frontiere in tema di lotta all'inquinamento e rispetto dell'ambiente, le mutate esigenze socio-sanitarie. Siamo convinti che se porremo il disabile, l'anziano e i giovani, ma più in generale il cittadino al centro dell'azione politica, quelle che oggi possono sembrare criticità diventeranno presto occasioni di sviluppo e crescita per il territorio".
19/5/2017 ore 2:45
Torna su