Giovedì 24/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 00:08
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: si chiude la "Festa della castagna", intanto dai commercianti arriva la proposta di allargarla in futuro anche ad altre vie del centro storico
La “festa della castagna e del vino novello” entra nel vivo. Venerdi nelle vie interessate dalla manifestazione c’è stato un discreto movimento di persone, ieri l’afflusso è stato ancora più importante e soprattutto nel tardo pomeriggio sono state centinaia i visitatori che hanno affollato gli stand allestiti in piazza dei Priori e sotto agli Scolopi. “Purtroppo la presenza del cantiere che sta interessando i lavori del Palazzo Comunale ci sta creando dei forti problemi – ha spiegato Luciano Micheli uno dei volontari dell’associazione narnese della lotta contro il cancro presente con un proprio stand di vini – in quanto è venuta a determinarsi una dispersione degli spazi. Questo condiziona molto il colpo d’occhio che negli anni passati la piazza era sempre riuscita ad offrire alla gente e crea anche una sorta di sfilacciamento tra i vari stand che in questo modo risultano essere troppo distanti tra di loro. Abbiamo fatto di necessità virtù e la gente mostra comunque di gradire l’allestimento”. In funzione degli spazi occupati dalla festa della castagna c’è anche chi propone, come nel caso del consigliere comunale Adiberto Favilli (Lista Insieme per cambiare), di allargare l’area nella quale viene organizzata la manifestazione ad altri luoghi del centro storico. “Mi trovo d’accordo con la richiesta fatta da quei commercianti – ha detto Favilli – i quali hanno chiesto che in futuro la festa venga estesa anche a piazza Garibaldi ed alle vie attigue. Si tratta di una proposta che a mio modo di vedere è intelligente e soprattutto lungimirante, perché in quella zona ci sono molti esercizi commerciali che potrebbero trarre giovamento dalla festa se alcuni stand venissero allestiti in quella parte della città. C’è poi un altro aspetto – avverte Favilli – che interessa la viabilità nel centro storico. Se ne parla da anni ma nessuno ha mai avuto il coraggio di chiudere il centro al traffico. Ecco, questa potrebbe essere un’ottima occasione di verifica e di sperimentazione. Creare la famosa isola pedonale e lasciare che nelle belle vie del centro storico la gente possa camminare tranquillamente a piedi senza correre il rischio di essere investita. Un po’ come accade in queste giornate di festa”. Per tornare al programma delle manifestazioni va ricordato che oggi alle 13 ci sarà una grande “polentata” in piazza e che alle 17,30 in piazza Marconi si esibirà la Filarmonica di Narni, mentre alle 19 al teatro comunale avrà luogo la consegna delle castagne d’argento ai cittadini meritevoli.
13/11/2005 ore 10:55
Torna su