Domenica 24/05/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 23:56
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: se la frattura con Rc e PdCi non rientra si mette male per Bigaroni che alle prossime elezioni rischia di andare al ballottaggio
Se la posizione di Rc e PdCi rimarrà quella di adesso, Stefano Bigaroni rischierà davvero molto alle prossime elezioni. Il quadro attuale per lui non è per niente tranquillizzante: a sinistra la spaccatura tra la coalizione che lo sostiene ed i comunisti gli farebbe perdere una buona percentuale di consensi e questo basterebbe già a creare dei pericolosi squilibri. Se, come appare sempre più probabile, al centro venisse fatta una lista civica composta da personaggi di un certo spessore e molto apprezzati a Narni, un'altra buona parte di voti potrebbero convergere verso questa lista. A rimetterci sarebbe il centrodestra che si vedrebbe sottrarre consensi importanti, ma in casi del genere anche il centrosinistra avrebbe di che preoccuparsi, perché poi alla fine la gente quando è nel segreto dell'urna si lascia convincere più dal valore della persona piuttosto che dal simbolo di un partito. A destra i candidati potrebbero essere addirittura tre: quello della Cdl e altri facenti capo a liste civiche in via di allestimento. Insomma una frammentazione trasversale del voto che danneggerebbe in primo luogo Bigaroni la cui lista avrebbe più difficoltà a garantirsi il 50% più 1 dei consensi.
Intanto Stefano Gentili, il cuo nome nei giorni scorsi era stato fatto in un nostro servizio dove si parlava della costituzione di una lista civica che sarebbe coordinata dall'onorevole Gino Capotosti, precisa che "al momento non ho aderito ad alcuna lista civica per le prossime elezioni al comune di Narni".
21/1/2007 ore 5:23
Torna su