Venerdì 14/08/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 18:44
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: un enorme serpente è stato avvistato nella zona della passerella sul Nera, potrebbe trattarsi di un pitone
Un serpente lungo almeno tre metri. Con una testa grossa come la mano di un uomo robusto e il corpo possente. L’enorme rettile è stato avvistato da più persone nei pressi di strada di Funaria, all’altezza del ponte di ferro che attraversa il fiume Nera. Un “incontro”, tra le persone ed il grosso serpente, che per fortuna non ha provocato conseguenze. Il rettile, nelle varie occasioni in cui è stato visto, non ha avuto particolari reazioni: una volta, strisciando lentamente si è rifugiato tra la vegetazione, altre volte è rimasto fermo, ma sono state le persone a darsela a gambe ed a scappare il più lontano possibile da quel posto. A vedere per primo il serpente sono stati due pensionati narnesi che stavano facendo una passeggiata nella zona di Funara e che avevano deciso di fare un salto al santuario della Madonna del Ponte. “E’ successo la settimana scorsa – ricordano i due -, non era particolarmente caldo ma era comunque una bella giornata di sole. Avevamo imboccato la passerella sul ponte di ferro, quando all’improvviso il mio amico si è arrestato e mi ha stretto un braccio indicandomi qualcosa davanti a noi. Quello che ho visto mi ha lasciato lì per lì senza fiato: un serpente enorme, con una testa grossa come la mano di un ‘omone’ era lì che si muoveva tra le travette di ferro e le tavole che formano il ponte. Una bestia mai vista, che, forse spaventata dalla nostra presenza, si è ritirata pian piano sgusciando tra le assi della passerella e la siepe. Noi eravamo terrorizzati e abbiamo fatto dietro front; una volta arrivati a casa abbiamo raccontato la brutta avventura ma nessuno ci ha creduto, anzi figli e nipoti ci hanno quasi preso in giro. Hanno però cambiato idea quando il giorno dopo anche altre persone hanno raccontato di aver visto il serpente”. In effetti ci sono stati altri avvistamenti; un ragazzo che attraversava la passerella a bordo del suo scooter, per poco non cade quando ha visto l’enorme serpente che gli sbarrava la strada, a metà tra l’erba del prato e l’impiantito del ponte di ferro. “Era di un colore scuro, con sfumature arancioni. Mi fissava in modo terribile, ho avuto una paura tremenda, ho girato il motorino e sono tornato verso Narni Scalo”. Qualcuno riferisce di aver visto nella zona, “delle persone in divisa che avevano strani arnesi in mano con i quali sembra stessero cercando qualcosa”, ma né i carabinieri, né la Forestale sanno nulla del serpente. Riguardo alle ipotesi che si possono fare riguardo alla eventuale presenza del grosso rettile si può solo dire che potrebbe trattarsi di un pitone abbandonato da qualcuno o, addirittura di un anaconda. Nel primo caso non ci sarebbero forti rischi per l’uomo, essendo considerato questo serpente un animale dal carattere “mansueto”, ma se si trattasse di un anaconda allora ci sarebbe da preoccuparsi perché questo serpente è molto aggressivo ed attacca l’uomo anche se non viene disturbato. L’improvvisa apparizione in questa zona del grosso rettile si potrebbe spiegare con la presenza sia del fiume, che del depuratore comunale che dista solo poche decine di metri dalla passerella. L’impianto di smaltimento dei liquami attira di per se una enorme quantità di topi ed altri animali ed il serpente, abbandonato chissà da chi e chissà dove, potrebbe essere stato attratto proprio dalle caratteristiche di questo insolito habitat. Della vicenda sono stati informati anche i responsabili dell’Ufficio Ambiente del Comune che disporranno immediati controlli in tutta l’area che circonda il ponte d’Augusto.
13/6/2009 ore 1:47
Torna su