Lunedì 30/03/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 06:07
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: polemiche per il programma natalizio delle due associazioni cittadine perchè in alcune date gli eventi si sovrappongono
E’ guerra tra le associazioni di Narni Scalo. E tutto per una serie di malintesi riguardanti la programmazione delle iniziative del mese di dicembre. Da una parte l’associazione Minerva, che esiste da più di due anni e che organizza eventi culturali di vario genere, dall’altra l’associazione “Il Parco” nata da pochi giorni ma animata da una grande voglia di fare, basti pensare che nel giro di un mese i suoi promotori sono stati in grado di associare più di 350 iscritti. Il motivo del contendere sta nella sovrapposizione che si è venuta a creare in alcune giornate del mese di dicembre durante le quali entrambe le associazioni hanno inserito in calendario delle manifestazioni collegate al Natale. A sentire i responsabili dell’associazione Minerva “il nostro programma era bell’e pronto da un mese ed all’ufficio cultura del comune ben sapevano quali sarebbero state le iniziative che avremmo organizzato per il mese di dicembre e soprattutto in quali date”; quelli dell’associazione “Il Parco” non si scompongono ed anzi si meravigliano che sia potuto accadere un disguido del genere: “In comune nessuno ci ha messo al corrente di quella che voi chiamate sovrapposizione. Certo se fossimo stati informati avremmo fatto in modo e maniera di evitare questi antipatici contrattempi”. Narni Scalo avrà così un programma di eventi fin troppo ricco, con più iniziative nel corso della stessa giornata, fatto questo che costringerà i cittadini a fare delle vere e proprie maratone per assistere a tutti gli eventi o, nel caso peggiore, li costringerà a scegliere l’una o l’altra iniziativa. Alla Minerva non vogliono fare polemiche e la responsabile, Maria Cristina Angeli ci tiene a sottolineare che “la mia associazione è sempre stata collaborativa e comunque abbiamo sempre promosso eventi che avessero a che fare con la cultura e con la solidarietà”, intanto però per la giornata di domenica 12 dicembre, hanno deciso di cancellare parte del programma che prevedeva la presenza di giocolieri e di un suonatore del tradizionale organetto a manovella nelle vie di Narni Scalo. “L’iniziativa serviva per raccogliere fondi in favore dei bambini assistiti dalla Caritas-spiega la Angeli-ma abbiamo dovuto disdirla perché si contrappone con una analoga manifestazione in corso alla stessa ora nella piazza di Narni Scalo”. In effetti alle 16 dello stesso pomeriggio in piazza De Sica, “Il Parco” ha organizzato un grande concerto di musica dal vivo, con la presenza di di una ventina di artisti, tra i quali il noto Marco Rea. In quella occasione ci saranno anche giocolieri e mangiafuoco e verrà offerta una degustazione di dolci natalizi offerti dai panifici di Narni Scalo, è prevedibile che la gente si raccolga tutta in quel luogo. “Noi non sapevamo niente di quanto aveva organizzato l’altra associazione-spiega Maurizio Fioravanti presidente de “Il Parco”-e lungi da noi l’idea di fare dei dispetti a qualcuno. E’ stato solo un malinteso”. Nelle giornate successive altre iniziative organizzate dalle due associazioni torneranno a sovrapporsi ed a rimetterci saranno i cittadini. Nella circostanza è mancata la comunicazione. Si tratta di capire dove stanno le responsabilità per non aver valutato in modo attento i due programmi, entrambi, ironia della sorte, patrocinati dal Comune di Narni.
9/12/2004 ore 6:16
Torna su