Martedì 14/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 18:23
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo: il comune 'lavora' insieme a un comitato per trovare nuove soluzioni al piano del traffico
Se il comune farà marcia indietro rispetto al nuovo piano del traffico che dallo scorso mese di settembre è entrato uin vigore a Narni Scalo, questo non si sa. Di certo c'è che, dopo l'assemblea pubblica che ha avuto luogo un paio di settimane fa, qualcosa sembra essersi mosso. Intanto è nato una sorta di 'comitato' che, insieme al comune, si è messo al lavoro per tentare di risolvere i problemi del traffico. Esso è composto dall'amministrazione comunale, dal gruppo di residenti di via della Libertà e da tecnici ed esperti suggeriti dagli stessi cittadini. Quella del "comitato" sarebbe la soluzione temporanea scelta dal sindaco De Rebotti per venire incontro agli abitanti di Narni Scalo. Questi, in occasione dell'incontro pubblico del 17 febbraio mostrarono tutto il loro dissenso rispetto alla volontà del comune di lasciare le cose come stanno e cioè con via della Libertà spesso ingolfata e con le altre vie che non stanno messe molto meglio. Un dissenso scaturito peraltro nella 'minaccia' fatta dai residenti di via della Libertà i quali avevano annunciato "blocchi del traffico" e "barricate" nel caso non fosse cambiata la situazione. La rappresaglia non c'è stata, ma non si sono visti nemmeno i provvedimenti che il comune per bocca del sindaco, avevano annunciato quella sera. Da indiscrezioni si è appreso che il comune sta studiando di realizzare una sorta di "corridoio" delimitato da paletti metallici lungo via della Libertà. Questo per consentire ai pedoni di camminare senza rischiare di essere investiti dalle auto. Ovvio che se verrà realizzato il "corridoio" pedonale, le auto lungo la via non potranno più sostare e anche questo aspetto non starebbe bene a qualcuno dei residenti. L'altra soluzione, individuata dall'amministrazione, è quella riguardante il divieto di svolta a sinistra per coloro che viaggiano lungo via del Parco, in direzione di via Cossetto. La decisione favorirebbe una diminuzione dei flussi di traffico su via della Libertà; si tratta di capire in che misura risolverebbe i problemi attuali. De Rebotti avrebbe chiesto ai cittadini di avere ancora un pò di pazienza e per questo avrebbe accettato l'idea di condividere le nuove decisioni che, in un modo o nell'altro, porteranno delle modifiche. Il primo cittadino avrebbe promesso di presentare un nuovo piano condiviso con i tecnici comunali e con altri esperti che i cittadini hanno segnalato. Intanto sembrerebbe che altre forme di sperimentazione non verranno fatte da qui a giugno, periodo in cui i flussi del traffico si abbasseranno per via della chiusura delle scuole. In questi mesi comune e cittadini, attraverso il "comitato", valuteranno i pro ed i contro sia delle decisioni già prese che delle modifiche invocate. La speranza dei cittadini è che a settembre la situazione sia decisamente migliore di quella attuale e che le strade interne di Narni Scalo siano tornate ad essere più vivibili. Riguardo alle piste ciclabili, la prima delle quali il comune ha detto che verrà realizzata a breve in via Tuderte, non si hanno notizie. Di certo c'è che la maggior parte di cittadini e commercianti hanno fatto chiaramente intendere di non volerle.
5/3/2016 ore 3:05
Torna su