Venerdì 25/09/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 06:40
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
<
Narni Scalo: i carabinieri indagano per scoprire le cause che hanno portato all'improvvisa morte dell'operaio 47enne
Si sarebbe sentito male il giorno precedente alla sua morte Andrea Salvemini, l'operaio 47enne deceduto per un arresto cardiaco nelle prime ore di martedì mattina. E sembra anche che l'uomo fosse stato accompagnato in ospedale, dove i medici lo avrebbero visitato e trattenuto in osservazione per alcune ore. Poi l’uomo sarebbe stato dimesso ma nel corso della notte, mentre dormiva, è deceduto, stroncato con ogni probabilità da un infarto. I suoi famigliari per capire le vere ragioni che hanno portato alla morte il povero Andrea avrebbero deciso di rivolgersi ai carabinieri della stazione di Narni Scalo che avrebbero aperto un’inchiesta. E come primo provvedimento sarebbe stato disposto il trasferimento della salma presso l’istituto di medicina legale di Terni. Andrea lunedi sera (2 maggio) dopo essere stato dimesso dall'ospedale si sentiva meglio, tanto che si è presentato presso la sede del terziere Fraporta di Narni dove ad attenderlo c’era uno dei costumi della festa dell’anello. In programma lunedì sera c’era l’offerta dei ceri in cattedrale, una cerimonia suggestiva alla quale partecipavano delle piccole rappresentanze di ogni terziere. Figure importanti che sfilano per le vie cittadine; tra queste c’era anche il personaggio rappresentato da Andrea, il quale terminata la cerimonia ha di nuovo indossato i propri abiti ed è tornato a casa. E’ andato a dormire ma non si è più svegliato. I famigliari, la moglie ed i fratelli accorsi da Barletta città d’origine dei coniugi Salvemini che da molti anni si erano trasferiti a Narni Scalo dove vivevano in un appartamento di viale della Stazione, avrebbero deciso di rivolgersi ai carabinieri per capire fino in fondo come siano andate le cose e se il malore accusato il giorno prima dal loro congiunto può essere messo in relazione con la sua morte.

FUNERALI
l'autopsia sul corpo del povero Andrea è stata effettuata nella giornata di giovedi 5 maggio; la salma è stata così messa a disposizione dei famigliari e venerdi 6 maggio alle 15, nella chiesa di Sant'Antonio a Narni Scalo, avranno luogo le esequie, al termine delle quali il feretro verrà subito trasportato nel cimitero di Barletta, città di origine dello sventurato operaio.
5/5/2011 ore 11:35
Torna su