Sabato 18/11/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:14
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni Scalo, Gianni Daniele (TpN): "più sicurezza per gli studenti che percorrono a piedi le vie cittadine"
Migliorare la sicurezza delle centinaia di studenti che ogni giorno, a partire dalla prossima settimana, riprenderanno ad attraversare a piedi le vie di Narni Scalo per recarsi a scuola. Secondo Gianni Daniele (Tutti per Narni) “Oggi questa sicurezza non c’è e dunque vanno trovate delle opportune soluzioni”. Secondo Daniele “quest’anno la situazione presenterà delle ulteriori criticità dovute all’accorpamento delle scuole elementari con le medie”. “Se non verrà fatta una disciplina della viabilità – sottolinea Daniele -, si prevede un caos totale al parcheggio della scuola media ‘Luigi Valli’. A tale proposito non si hanno notizie di come l’amministrazione comunale intenda affrontare questo tipo di emergenza”. Daniele tira fuori la sua “ricetta” e fa un elenco di quegli interventi che, secondo lui, garantirebbero una maggior sicurezza per gli studenti. “Andrebbero realizzati – afferma il consigliere di TpN -, dei parcheggi in via della Vignola, con relativo percorso pedonale protetto, che potrebbe essere realizzato all’interno del campo di atletica per il lato ‘sud’ ed al parcheggio del mercato (eccetto il venerdì mattina) per il lato ‘nord’, sempre con un percorso pedonale protetto, passando attraverso gli istituti superiori. Per quanto riguarda il capolinea degli autobus - continua - esso andrebbe spostato in un’area protetta. Si tratterebbe, insomma, di realizzare un ‘Piedibus’, guidato da adulti, che consentirebbe agli studenti di raggiungere le scuole dai parcheggi decentrati. In questo modo i bambini farebbero un sano movimento e si ridurrebbe anche l’inquinamento, con conseguente ‘svuotamento’ di automobili, nelle vie e nei piazzali adiacenti agli edifici scolastici”. "Secondo noi – conclude Daniele -, va poi ripristinato il divieto di svolta a sinistra all’altezza del bivio con via Capitonese in direzione di Sangemini. A tale proposito riteniamo prioritaria la realizzazione della bretella tra la Capitonese e via Tuderte, che andrebbe a riallaccaisri alla rotonda realizzata all’altezza della Fina".
6/9/2017 ore 2:43
Torna su