Venerdì 28/02/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 00:12
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, Patrizia Nannini ricorda teneramente Patrizia Solfaroli: "fu la mia chioccia dentro all'Ente Corsa"
"Ci siamo incontrate all'interno dell'Ente Corsa all'Anello. E subito è scattata una simpatia reciproca. Quando ho appreso la notizia della sua scomparsa ho provato un dolore grandissimo". A parlare, riferendosi a Patrizia Solfaroli, scomparsa due giorni fa, è Patrizia Nannini, per lunghi anni colonna del terziere Santa Maria e successivamente segretaria coreografica dell'Ente Corsa. "Patrizia - afferma la Nannini -, è stata fantastica. All'Ente era sempre presente, propositiva, infaticabile, molto spesso era la prima a cercare di superare le rivalità tra i terzieri, nonostante la sua orgogliosamente dichiarata fede bianconera. Con me è stata meravigliosa, una vera (ed unica...) ancora di salvezza in mezzo al nulla dei primi tempi. Il primo anno della mia presenza all'Ente, infatti, per me Patrizia ha rappresentato tanto: mi difendeva, mi incoraggiava e mi tranquillizzava. Insomma, un vero angelo. Ricordo il primo corteo storico: eravamo nell'adrone in attesa dei gruppii ed ero molto tesa. Ricordo come fosse ora, che lei era lì accanto a me; c'era anche il figlio Emiliano. Non faceva altro che dirmi di stare tranquilla, che tutto sarebbe andato bene; ed infatti non si sbagliò. Sono piccole cose, ma in questi momenti mi tornano in mente e mi fanno commuovere, perchè so con quanta sincerità lei mi rivolgeva quelle parole. E pensare che prima di allora io e Patrizia non ci conoscevamo per niente. Da quel momento è nata una bella amicizia, con lei e poi con la sua famiglia. Persone così non dovrebbero mai lasciarci. Oggi Narni e la Corsa all'anello perdono una grande donna".
27/10/2016 ore 13:06
Torna su