Martedì 17/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 15:33
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: mercoledi alle 10 nella chiesa di san Francesco i funerali di Michele, la città si appresta a rendergli l'ultimo saluto
Ci saranno mercoledi mattina alle 10, presso la chiesa di san Francesco, i funerali di Michele Vincenzoni, il ragazzo morto folgorato da una scarica di corrente mentre faceva la doccia. La bara è arrivata poco fa a Narni, a bordo di un carro funebre partito dall’ospedale di Rieti. Ad attenderla c’erano tanti amici dello sfortunato giovane; tra questi numerosi volontari del terziere Fraporta del quale Michele faceva parte come suonatore di chiarina. La chiesa di san Francesco rappresenta il simbolo del terziere rossoblu ed è stato proprio il priore Umberto Di Loreto, d’accordo con i contradaioli, a chiedere alla famiglia di Michele di fare qui i funerali piuttosto che al Duomo. Michele era cresciuto in questi vicoli che rappresentano il cuore di Fraporta ed abitava proprio nei pressi dell’osteria rossoblu e della chiesa, dunque gli amici narnesi hanno pensato che un luogo migliore di questo per tributargli l’ultimo saluto non poteva esserci. Dal giorno della tragedia ad oggi sono state tantissime le testimonianze di affetto arrivate alla famiglia Vincenzoni, ma anche a quella di Vanessa Fantozzi e Luana Alì, rispettivamente la mamma e la nonna materna di Michele. Stamattina tutti i parenti si ritroveranno in chiesa per dare l’ultimo saluto allo sfortunato ragazzo. La cerimonia funebre verrà celebrata dal parroco della Cattedrale don Francesco De Santis. La tragedia occorsa a Michele non rappresenta, purtroppo, un caso isolato; in passato decine di persone hanno perso la vita in varie città italiane, folgorate mentre facevano la doccia. Nel 2008 in Sicilia nel giro di pochi giorni sono morti folgorati un ragazzo di 17 ed un uomo di 39 anni. E sempre a causa del cattivo funzionamento dello scaldabagno o dell'impianto elettrico.
4/8/2009 ore 21:30
Torna su