Venerdì 23/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:30
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: mancano gli spazi destinati ai disabili, quelli che ci sono vengono spesso occupati da automobilisti incivili
Mancano gli spazi destinati ai disabili sul territorio narnese. Quelli che ci sono non sarebbero sufficienti. Accanto alla mancanza di parcheggi delimitati dalle righe gialle e destinati ai portatori di handicap, ci sarebbero anche delle situazioni nelle quali molti degli spazi esistenti verrebbero arbitrariamente occupati da automobilisti non aventi diritto. Nello specifico, numerose segnalazioni giungono dal parcheggio adiacente l’ospedale cittadino dove molto spesso i disabili trovano i pochi spazi a loro disposizione occupati da qualche automobilista “furbo”, uno di quelli che, mostrando una sensibilità prossima allo zero, arriva e parcheggia negli spazi gialli. Il fenomeno si verificherebbe spesso anche in altri parcheggi cittadini. Quello che fa rabbia è che, stando a quanto riferiscono alcuni nostri lettori, è rarissimo che questi automobilisti vengano multati. A tale proposito un nostro lettore chiede che la polizia municipale, che di recente ha reso noti i dati riferiti alle multe effettuate negli ultimi due anni, renda pubblico anche il dato relativo alle contravvenzioni fatte nei confronti di automobilisti che occupano abusivamente gli spazi destinati ai disabili. Tornando alla mancanza di questi spazi, i parcheggi del centro storico, quelli di Narni Scalo e quelli delle frazioni, sarebbero decisamente carenti. “Non c’è l’adeguata proporzione che è possibile riscontrare nelle altre città – spiegano alcuni cittadini -. Basta andare a Terni, ma anche in città più piccole, per notare come lungo gli spazi destinati al parcheggio delle automobili, siano frequenti quelli gialli per disabili. A Narni non c’è questa cultura. I nostri amministratori ritengono, evidentemente, che gli spazi per portatori di handicap riguardino solo quei residenti che soffrono di determinate forme di invalidità o altre patologie e che quindi quei pochi posti che ci sono bastino. Ma è sbagliato, perché in città ogni giorno arrivano disabili anche da altri comuni; possono essere pazienti che vengono all’ospedale, piuttosto che turisti che transitano nel nostro territorio. E’ opportuno che il comune riveda la ‘pianta’ dei parcheggi destinati ai disabili e la adegui alle reali esigenze di una città che vuol definirsi moderna”.
(Foto di repertorio, presa dalla Rete)
4/3/2016 ore 3:10
Torna su