Giovedý 22/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 17:00
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: l'ufficio parrocchiale di via del Campanile non Ŕ sicuro, chiunque pu˛ entrare nei locali dove operano delle anziane volontarie
Il furto commesso da ignoti alcuni giorni fa nell'ufficio parrocchiale della Cattedrale in via del Campanile, ha messo a nudo la vulnerabilitÓ di un luogo che Ŕ di fatto alla mercÚ di qualsiasi malvivente. L'ufficio Ŕ ubicato in via del Campanile, una via isolata del centro storico, e per di pi¨ all'interno di locali che rimangono nascosti e dove ognuno pu˛ entrare ed uscire indisturbato. C'Ŕ un cancello, sempre aperto, che immette su delle scale in fondo alle quali c'Ŕ un ballatoio con alcune porte che immettono nei vari uffici. Chiunque pu˛ varcare il cancello e bussare ad una delle porte, che spesso rimangono anche accostate. Quando si fa buio ci sono dei fari che illuminano le scale ed il ballatoio ma questi li pu˛ accendere solo chi entra o chi esce dagli uffici. Non c'Ŕ un videocitofono, e nemmeno un sistema di sicurezza con delle telecamere che permetta alle volontarie che operano all'interno, tutte anziane, di poter vedere la gente che arriva. E in quegli uffici ogni giorno arrivano extracomunitari in cerca di lavoro, o dei disperati che chiedono qualche soldo. Tra tanti non mancano i malintenzionati e l'episodio accaduto lunedi pomeriggio lo sta a confermare. Per il malvivente che Ŕ entrato negli uffici con la scusa di voler parlare con il Parroco, e che poi ha rubato la borsa della 73enne, che conteneva denaro liquido, un telefonino e documenti personali, Ŕ stato un gioco da ragazzi compiere il furto e andarsene indisturbato. E non Ŕ la prima volta che episodi simili accadono all'ufficio parrocchiale, dove sarebbero opportuni maggiori controlli ed un sistema di sorveglianza che garantisca la sicurezza delle operatrici e soprattutto la loro incolumitÓ.

6/2/2007 ore 11:30
Torna su