Sabato 22/02/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 23:48
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: le nomine ai vertici dell'Asit non piacciono a Forza Italia e Bruschini accusa il sindaco di "arroganza e antidemocraticità"
La questione delle nomine dell'Asit non è andata giù a Sergio Bruschini (Forza Italia). "Il sindaco ha compiuto un vero gesto di arroganza e di pessima democrazia – ha detto il capogruppo di Forza Italia -. Ha provveduto a nominare il presidente della consorziata e nel contempo ha deciso di congelare le nomine degli altri due membri, tamponando la situazione con la elezione temporanea di due dirigenti comunali che rimarranno in carica fino a quando gli altri comuni che compongo il cda dell'Asit non avranno nominato i membri effettivi. Bigfaroni ha usato disprezzo ed arroganza nei confronti del Consiglio Comunale, passando sopra ai più elementari valori di partecipazione e democrazia. La presa in giro c'è stata per tutti, non solo per noi consiglieri della minoranza. Il sindaco ha mostrato ancora una volta di infischiarsene del consiglio e dei suoi atti. Se ci saranno i presupposti impugneremo la nomina; non ne faccio una questione di maggioranza o di minoranza ma di rispetto delle regole, di democrazia. Quello che mi preoccupa – conclude Bruschini - è che i colleghi della maggioranza subiscono passivamente certi diktat come se fossero succubi del sindaco".
(Nella foto la sede dell'Asit in Largo San Francesco a Narni)
29/11/2007 ore 11:38
Torna su