Giovedì 09/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 20:24
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: l'Avis festeggia i suoi primi cinquant'anni di attività con cerimonie ed iniziative in programma sino al 20 giugno
L’Avis di Narni festeggia i suoi primi cinquant’anni. Mezzo secolo di storia costellato di successi e di soddisfazioni che hanno fatto diventare la sezione narnese una tra le più benemerite a livello nazionale. Per festeggiare degnamente l’evento i donatori narnesi hanno organizzato una serie di manifestazioni iniziate nel corso dell’ultimo fine settimana con la festa dello sport e che si protrarranno sino al 20 giugno. La sezione Avis venne fondata a Narni il 27 ottobre del 1954; l’atto costitutivo venne redatto dall’allora sindaco Azelio Onofri. La nobile attività dei donatori narnesi, che oggi sono ben 740, in cinquanta anni ha sempre consentito all’ospedale locale di avere adeguate scorte di sangue tanto da poter fornire spesse volte il plasma anche ai nosocomi di altre città. Tra i soci benemeriti della sezione narnese quest’anno verranno premiati con la medaglia d’oro numerosi donatori che grazie alle 64 donazioni raggiunte possono fregiarsi di questo titolo. Il distintivo d’oro verrà invece assegnato a cinque narnesi che hanno raggiunto la soglia delle 75 donazioni: si tratta di Giorgio Bargellini, Luciano Garofoli, Sergio Martini, Mario Mazzaccheri e Amos Passalaqua, quest’ultimo è anche il presidente della sezione Avis di Narni. Un riconoscimento particolare andrà poi a Roberto De Santo, un vero e proprio veterano che con le sue 112 donazioni rappresenta il socio più generoso della sezione. A De Santo verrà consegnata una pergamena ed una goccia d’oro. La sezione Avis di Narni è gemellata con quella di Siculiana, una cittadina di Agrigento e nel corso dei festeggiamenti sarà presente in città anche una loro delegazione.
10/6/2004 ore 16:38
Torna su