Lunedì 26/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:04
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: l'Assemblea territoriale vuole che se si vende il castello di S.Girolamo la piscina venga poi ricostruita nei pressi del centro sportivo
Timori per le sorti della piscina comunale. Il progetto per la cessione del castello di "San Girolamo", al cui interno da più di trenta anni si trova l'unica piscina di Narni, pare essere a buon punto e se questo da un lato può dare soddisfazione a quanti aspettavano da anni che qualcuno si prendesse cura di questa struttura, dall'altro preoccupa i cittadini i quali temono di rimanere senza piscina per chissà quanto tempo. In Comune, tuttavia, tendono a dare rassicurazioni spiegando che in un modo o nell'altro una piscina verrà comunque ricostruita. Ma non è stato precisato dove e questo ha alimentato ulteriori preoccupazioni. Del problema se ne sta interessando anche l'Assemblea Territoriale di Narni Centro il cui vicepresidente Enzo Contavalli ha illustrato ai consiglieri l'andamento del progetto che prevede la costituzione di una società mista pubblico-privato che si occupi della ristrutturazione e della successiva utilizzazione del castello di S.Girolamo che diventerebbe una struttura ricettiva. Contavalli ha riferito gli esiti della riunione della Commissione Consiliare Urbanistica nella quale è stato illustrato il progetto che comporterebbe l'alienazione della attuale piscina comunale. "Se l'impianto viene alienato se ne deve costruire un altro sempre nella zona di San Girlamo – ha detto Contavalli - dove già esistono altre strutture sportive. Sarebbe assolutamente deleterio impoverire di strutture il centro storico quando si stanno compiendo tutti gli sforzi per rivitalizzarlo e renderlo appetibile a nuovi residenti ed ai turisti".





20/2/2007 ore 11:35
Torna su