Venerdì 03/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 15:00
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: l'acqua a Selvantica non è potabile, esplode la rabbia dei cittadini nei confronti di Comune e Sii
L’acqua a Selvantica non è potabile. Il sindaco firma un’ordinanza con la quale ha dato ordine di sospendere l’erogazione. Gli abitanti del quartiere narnese sono sul piede di guerra. A rilevare il “difetto” dell’acqua ritenuta non potabile sono stati tecnici della Asl 2 intervenuti qualche giorno fa in zona per rilevare alcuni campioni di acqua. Le analisi hanno dato il grave responso: quell’acqua non è potabile. Sull’argomento “tuona” il consigliere comunale Sergio Bruschini (Forza Italia). “I disservizi di selvatica – afferma -, compreso quello riguardante la rete idrica, sono noti da anni, ma non è mai stato fatto nulla per risolverli. Le opere, vecchissime della conduttura di adduzione, sono inadeguate, di portata troppo ridotta e quindi insufficienti a soddisfare le numerose abitazioni sorte a valle. I piani di intervento del Sii avrebbero dovuto provvedere a sostituire la conduttura con una nuova di portata adeguata. Tutto questo venne promesso e sbandierato ai quattro venti in occasione di varie tornate elettorali. Ma poi nulla è stato fatto. Nei programmi annuali era stato previsto lo stanziamento economico ma il comune ha dato il via libera ad altre ‘priorità’, lasciando in braghe di tela i tanti residenti di questa ampia zona. Ad agosto di un anno fa si è tenne un incontro, alla presenza dei rappresentanti di tutte le parti interessate, a seguito del quale comune e residenti ifestarono la reciproca disponibilità, considerata l’urgenza, nelle more della realizzazione di un nuovo acquedotto pubblico a servizio di detta zona, a compartecipare a un intervento di potabilizzazione dell’acquedotto privato (pozzo) che prevedeva da parte del Comune di farsi carico della fornitura e posa in opera di un impianto di clorazione e da parte del condominio di provvedere alla pulizia delle cisterne. L0intervento è stato realizzato a dicembre dell’anno scorso, ma a seguito di un intervento della Asl effettuato il 22 luglio, è venuto fuori che l’esito delle analisi dell’acqua sono non conformi ai valori di potabilità. Da qui l’ordinanza del sindaco che impone la sospensione dell’erogazione. Una domanda sorge spontanea, ma con quale cadenza è stato monitorato l’impianto? I cittadini hanno prelevato e utilizzato acqua non potabile tra un analisi e l’altra? Perché si ha questa non potabilità? L’impianto non funziona a dovere? Ora in piena estate l’erogazione dell’acqua potabile è stata sospesa e la fornitura viene garantita da un’autobotte. Il comune di Narni – chiude Bruschini - deve dare immediata priorità di esecuzione dell’intervento da parte del Sii per il nuovo acquedotto per Selva antica senza se e senza ma”.
27/7/2016 ore 1:55
Torna su