Lunedė 23/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 01:25
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il punto nascite č destinato a chiudere, la Regione non lo ha previsto nel nuovo ospedale comprensoriale
Il punto nascite dell'ospedale di Narni verrā presto smantellato. La conferma che questo reparto, fiore all'occhiello del nosocomio narnese, sia destinato a chiudere, arriva indirettamente dalla Regione che ieri ha diffuso un nuovo comunicato stampa riguardante la realizzazione del nuovo ospedale comprensoriale Narni-Amelia. Ebbene, all'interno del comunicato, la Regione torna a ribadire quelle che saranno le caratteristiche del nuovo nosocomio. Ed č proprio dalla lettura di questi dati che emerge in modo netto e chiaro che il punto nascite non farā parte del progetto. Nel dettaglio si legge che "il nuovo presidio ospedaliero di Narni-Amelia svolgerā prevalentemente attivitā per pazienti acuti di chirurgia generale ed ortopedia, medicina generale e day hospital oncologico. La dotazione dei posti letto, sulla base del fabbisogno di ricoveri stimato, prevede quindi 56 posti letto per acuti programmati, 10 di day hospital oncologico, 74 di riabilitazione intensiva per un totale di 140 posti letto e in aggiunta, 14 letti tecnici di dialisi". Insomma, del punto nascite non si fa menzione, dunque č lecito immaginare che il reparto verrā chiuso e trasferito altrove. La notizia ha riacceso le polemiche tra i dipendenti del reparto, ma soprattutto quelle dei cittadini narnesi che da un giorno all'altro si vedranno sottrarre il reparto di ostetricia e ginecologia da sempre punto di forza della struttura.
(Nella foto, presa dalla Rete, una protesta con tanto di fiaccolata, messa in scena dai cittadini di una localitā siciliana privata del punto nascite dell'ospedale)
30/5/2013 ore 1:43
Torna su