Martedì 17/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 15:31
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il depuratore è ripartito ma dal Sii arriva la conferma che a metterlo fuori uso era stato un incendio doloso
E’ stato un atto di sabotaggio a mettere fuori uso per due settimane il depuratore di Narni. A denunciarlo è il Sii (Servizio Idrico Integrato) che in una nota esprime il proprio dissenso nei confronti “dei teppisti che nella notte tra il 9 ed il 10 luglio scorso hanno appiccato il fuoco ai quadri elettrici dell’impianto, provocando il blocco del depuratore”. I vandali, a detta del Sii, avrebbero dato fuoco anche al pannello elettrico che gestisce il depuratore di Nera Montoro mandando in tilt anche questo impianto. C’è dunque il dolo dietro al guasto che ha tenuto fermo per tanti giorni il depuratore principale di Narni, quello nel quale confluiscono le fogne di Narni Scalo e di gran parte del centro storico. Per questa ragione il Sii comunica di aver provveduto “ad informare le forze dell’ordine ed a sporgere denuncia contro ignoti”, ritenendosi parte lesa in questa vicenda. Il Sii ha anche informato dei fatti sia l’Arpa (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale) che il Comune di Narni, a causa del danno ambientale che il blocco del depuratore ha creato, in quanto i liquami per due settimane sono finiti direttamente nel fiume Nera. Insomma dal Sii ci tengono a fare chiarezza ed a discolparsi per questo nuovo, grave disservizio registratori presso il depuratore a distanza di soli due mesi dall’altro episodio che aveva visto fermarsi l’impianto per una ventina di giorni. Intanto da ieri mattina il depuratore ha ripreso a funzionare correttamente e dunque si è interrotta la tracimazione dei liquami verso il fiume. Nella zona è rimasto comunque il fetore che nei giorni scorsi aveva reso la vita difficile a quanti abitano nella zona di Tre Ponti. Il caldo torrido di queste giornate non fa che peggiorare la situazione, anche perché la gran quantità di liquami che nei giorni scorsi erano fuoriusciti dalle vasche di depurazione attirano insetti e altri animali, che vanno a creare ulteriori disagi ai cittadini.
Intanto c’è un progetto, già finanziato, che prevede il potenziamento del depuratore di Narni. A darne notizia sono gli assessori all’Ambiente, Gianni Di Mattia, e ai Lavori Pubblici, Enzo Proietti Grilli del Comune di Narni. “L’impianto non è così obsoleto come si pensa – ha detto Di Mattia – ma è ovvio che necessita di adeguamenti per renderlo più sicuro e funzionale”. “Il progetto prevede una spesa di 150.000 euro – spiega Proietti Grilli – ed i lavori cominceranno con ogni probabilità verso la fine di agosto”. I cittadini sperano che dopo questo intervento il depuratore funzioni meglio e che gli incidenti verificatisi con una certa frequenza negli ultimi tempi non accadano più. Ma la gente chiede anche una maggiore sorveglianza degli impianti onde evitare che dei teppisti possano mettere a loro piacimento fuori uso la struttura”.
26/7/2006 ore 5:38
Torna su