Lunedì 17/06/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:52
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: il Comune non installa il gard-rail promesso e sulla discesa di Santa Margherita la gente continua a parcheggiare in modo pericoloso
Un gard-rail indispensabile. Che il Comune, però, si ostina a non voler montare. E intanto lungo la strada che dal piazzale dell'ospedale sale fin sopra al quartiere di Santa Margherita c'è gente che ogni giorno continua a parcheggiare pericolosamente la propria automobile sul ciglio della scarpata. La storia va avanti da alcuni anni: il parcheggio dell'ospedale è troppo piccolo e non riesce a contenere le macchine delle centinaia di persone che ogni giorno, per lavoro o per altre ragioni, hanno la necessità di recarsi presso il nosocomio ed allora scatta la gara tra chi si inventa dei luoghi di sosta "alternativi". A farne le spese è via dei Cappuccini, che diventa così impercorribile nei due sensi di marcia, e la strada in salita che porta verso Santa Margherita. Il problema è serio perché questa strada, oltre ad essere molto stretta, è in forte pendenza e dunque coloro che con grande dose di incoscienza parcheggiano le macchine sul lato esterno che si affaccia sul tetto del bar e sui parcheggi, mettono a repentaglio l'incolumità di chi si trova nella zona sottostante. In passato è capitato già alcune volte che delle macchine si sono sfrenate e siano precipitate di sotto, senza per fortuna creare danni alle persone. Ma si è trattato di miracoli, ed i miracoli non sempre si ripetono. Il Comune aveva promesso un anno fa che lungo quella strada, proprio per dissuadere in modo definitivo gli automobilisti indisciplinati, avrebbe installato un gard-rail, ma ancora non lo ha fatto e dunque la gente continua a parcheggiare infischiandosene della situazione di pericolo che crea. Il comandante della Polizia Municipale,e capitano Remigio Longhi, si rende conto della situazione e spiega che "più che andar lì e fare spesso delle multe non possiamo". Anche ieri mattina davanti all'ospedale i vigili hanno staccato una quindicina di contravvenzioni. Ma a quanto pare la gente preferisce pagare piuttosto che rispettare le regole.
20/11/2006 ore 15:27
Torna su