Lunedì 25/09/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 20:51
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: i carabinieri arrestano un operaio di 54 anni, avrebbe rubato 3.500 euro dall'armadietto di un collega
I carabinieri di Narni centro hanno arrestato in flagranza di furto aggravato un operaio di 54 anni originario di Narni. L'uomo è accusato di aver rubato del denaro dal portafoglio di un suo collega, all'interno della ditta dove lavorano entrambi. Tutto è iniziato quando un 45enne, residente in città, qualche giorno fa si è rivolto ai carabinieri di via del Popolo per denunciare la sottrazione, in più occasioni, di denaro contante dal proprio portafoglio custodito all’interno dell’armadietto dello spogliatoio della ditta dove i due lavorano. I militari, dopo aver effettuato un accurato sopralluogo nei locali della ditta, hanno predisposto un servizio “invisibile” (telecamere) di osservazione e di controllo che ha permesso loro di bloccare il 54enne, originario di Narni e con precedenti di polizia. L'uomo sarebbe stato trovato con ancora in mano la banconota che aveva “soffiato” dal portafoglio del collega denunciante. Il 54enne, che con i precedenti furti si sarebbe impossessato di circa 3.500 euro, è stato arrestato per furto aggravato e sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. Nella giornata odierna, al termine del rito direttissimo nel corso del quale l’arresto è stato convalidato e l’udienza rinviata ai primi del mese di luglio, il giudice lo ha rimesso in libertà ma ha applicato nei suoi confronti la misura cautelare dell’obbligo di firma tre volte alla settimana presso la caserma dell’Arma di Narni.
23/6/2017 ore 20:45
Torna su