Lunedì 11/12/2017
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:56
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: gli studenti più piccoli non possono utilizzare da soli l'ascensore del Suffragio ed i bus continuano ad "invadere" piazza Garibaldi
Niente da fare. Per un motivo o per un altro, non c’è verso di togliere i bus di linea da piazza Garibaldi. In passato era stato promesso dall’amministrazione comunale che il capolinea dei mezzi pubblici sarebbe stato spostato al Suffragio. Qui sarebbe stato realizzato un nuovo "Terminal Bus", un’idea nata proprio dalla necessità di liberare piazza Garibaldi dagli ingombranti e inquinanti bus di linea. Il progetto, a quanto pare, non è decollato in modo completo e gli autobus continuano ancora a girare intorno alla fontana ed a fermarsi per fare scendere e salire i viaggiatori. Che in questo periodo sono per la maggior parte studenti. Ad impedire di liberare la nostra bellissima piazza dagli autobus, sarebbe un cavillo burocratico non di poco conto. “I ragazzi ed i bambini al di sotto dei 14 anni – spiegano dal Comune -, non possono utilizzare da soli gli ascensori del Suffragio, quindi facendoli scendere al parcheggio avrebbero il problema di raggiungere il centro storico”. In sostanza, non potendo entrare, senza accompagnatori, negli ascensori, bambini e ragazzi dovrebbero farsela a piedi e questo non sembra piacere a più di qualche genitore. Insomma, stando cosi le cose, i bus continueranno a scorazzare per chissà ancora quanbto tempo in piazza Garibaldi. E’ possibile che, per ovviare al problema e mettere tutti d’accordo, il Comune rispolveri il progetto del “Piedibus”, che dal Suffragio, sotto la guida, di accompagnatori, permetterebbe agli studenti più piccoli di raggiungere, a piedi ed in tutta sicurezza, le vie dove insistono gli istituti scolastici.
4/12/2017 ore 13:05
Torna su