Venerdė 22/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:33
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: gli agenti della Forestale sono sulle tracce di coloro che hanno abbandonato i rifiuti nella zona di Selvantica
Della discarica di Selvantica se ne stanno occupando gli uomini della Forestale. Dopo la denuncia di alcuni cittadini, che nei giorni scorsi avevano scoperto l'ennesima discarica a cielo aperto a pochi metri di distanza dalla provinciale n.20 di Sant'Urbano, il maresciallo Cipolla, comandante della stazione del Corpo Forestale di Narni, ha disposto un immediato sopralluogo nella zona segnalata prendendo atto che quanto doviziosamente descritto rispondeva, purtroppo, alla realtā. Nello slargo che si apre appena dietro un curva lungo la provinciale, erano ammassati vecchi mobili da cucina, numerose tavole, rotoli di plexiglas, paraurti di automobile, pezzi di lamiera ed ancora numerosi sacchi di plastica grigia pieni zeppi di rifiuti. La Forestale ha avviato le indagini per risalire alla identitā di colui o coloro che hanno abbandonato la grande quantitā di rifiuti in mezzo al verde, in un luogo dove c'č solo il nastro asfaltato della provinciale a cozzare contro un ambiente suggestivo rimasto tale e quale a come era tanti anni fa. Ma in quella zona l'intervento incivile di molti cittadini, che sono soliti abbandonare i rifiuti molto spesso sul ciglio della strada o nei fossi, č assai frequente e dunque sarebbero necessari controlli maggiori non solo da parte della Forestale, ma anche di altre forze dell'ordine. Pare che stavolta gli autori del grave gesto abbiano lasciato degli indizi che sono ora al vaglio del maresciallo Cipolla e dei suoi uomini. Intanto proseguono anche le indagini, sempre da parte del Cfs, relativamente alla discarica scoperta alcune mattine fa nella zona di Nera Montoro dove i cumuli di materiali pericolosi erano stati divorati da un incendio.



30/10/2007 ore 11:55
Torna su