Lunedì 14/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 09:10
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: giovedi 29 e venerdi 30 marzo al teatro Manini va in scena "La morte di Cleopatra" di Berlioz
Prosegue la ricca stagione invernale organizzata dall’Associazione narniOpera Openair all’interno del Teatro Manini di Narni. Giovedì 29 e venerdì 30 marzo, è in programma lo spettacolo “La Morte di Cleopatra”, pièce teatrale costruita sull’opera del compositore e musicista francese Hector Berlioz e sulle sue vicende personali. Il giovane (appena venticinquenne) Berlioz-musicista e il maturo (sessantenne) Berlioz-uomo, infatti, si specchieranno l’uno nell’altro nella messa in scena di questa opera, curata nella regia dal direttore artistico di narniOpera Openair, Paolo Baiocco. Del musicista verrà utilizzata la scéne lirique La Morte di Cleopatra, mentre dell’uomo-Berlioz si andranno a cercare i momenti di crisi, consegnati alle pagine delle “Memoires” e ad alcune lettere, come quelle scritte a Wagner e alla principessa Wittgenstein. Il progetto, che si colloca a metà strada tra Teatro e Melodramma, vedrà impegnati accanto allo stesso regista, l’attore siciliano Goffredo Maria Bruno e l’attrice narnese Beatrice Baiocco; le cantanti Nadia Petrenko (mezzosoprano) e Federica Giansanti (ternana, soprano); il danzatore ternano Lorenzo Latini e la ballerina tedesca Julia Morawietz; il pianista Alessandro Roselletti. Un cast che dimostra, con la sua varietà, come narniOpera Openair si stia confermando sempre più come fucina di grandi talenti, al di là della provenienza geografica degli artisti.
Da segnalare, inoltre, che giovedi mattina lo spettacolo sarà messo in scena gratuitamente per tutti i ragazzi iscritti agli ultimi due anni delle scuole medie, per gli studenti delle superiori e delle facoltà universitarie di Narni, nonché per gli studenti iscritti al corso di Laurea in Scienze e Tecnologie della Produzione Artistica del Polo Didattico e Scientifico di Terni. L’Associazione organizzatrice, infatti, in linea con il suo intento di avvicinare al Teatro e all’Opera anche i più giovani, ha messo a disposizione del Comune di Narni 350 biglietti da distribuire agli studenti del territorio. Gli spettacoli serali, invece, avranno inizio alle ore 21.15 e prevedono un biglietto d’ingresso che va dai 15 ai 25 euro. Dopo questo importante appuntamento, la stagione invernale narniOpera Openair proseguirà , sempre al Teatro Manini, con Requiem per Amadeus Amadè il 19 e 20 aprile e, negli stessi giorni di maggio, con due rappresentazioni teatrali ispirate al tema Grida di Libertà: “Il Volo” (tratto dal libro di Claudio Fava) e “La Fonte delle Lacrime” (omaggio a Federico Garcia Lorca), mentre a giugno comincerà la stagione estiva, ricca di grandi produzioni.



28/3/2007 ore 23:52
Torna su