Martedì 22/09/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 15:50
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
<
Narni: furti in calo nelle frazioni, cittadini soddisfatti della presenza dei carabinieri sul territorio
I dati parlano chiaro. Nel 2010 nel territorio narnese furti e delitti sono calati del 13%. Una cifra tutt’altro che trascurabile se si considera che soprattutto i furti in appartamento erano in passato un’autentica spina nel fianco dei cittadini e, di rimando, delle forze dell’ordine. Fino a qualche tempo fa la situazione era drammatica soprattutto nella zona sud del territorio, che veniva continuamente presa d’assalto da bande di ladri che mettevano a ferro e fuoco intere frazioni. I malviventi rubavano di tutto e non si fermavano davanti a niente: il loro obiettivo era quello di penetrare nelle case (quasi sempre di notte) e portare via quello che gli capitava a tiro; ma nelle loro incursioni non disdegnavano di svuotare garage, cantine ed annessi agricoli. Insomma un vero e proprio tormento per le migliaia di abitanti che vivono tra Borgheria, Schifanoia, Moricone, Vigne, Gualdo, Guadamello e San Vito. Un tormento che sembra essere di colpo finito e ad ammetterlo non sono solo i carabinieri che nei giorni scorsi hanno indetto un incontro, al quale hanno partecipato cittadini e rappresentanti delle istituzioni, ma gli stessi abitanti delle frazioni a sud di Narni. “Dobbiamo riconoscere – affermano alcuni residenti della zona Guadamello e San Vito - che l’Arma da più di un anno sta facendo un ottimo lavoro. Nei nostri paesi e lungo le nostre strade vediamo spessissimo le pattuglie, sia di giorno che di notte e questo ci tranquillizza perché contribuisce evidentemente a tenere lontani i malviventi”. Il comandante della compagnia dei carabinieri di Amelia, capitano Michele Cardone, raccoglie con soddisfazione questi commenti ed ha ricordato che “sul territorio narnese ci sono continuamente almeno due pattuglie che coprono quotidianamente sia il centro storico che le frazioni. E proprio per continuare a garantire i necessari livelli di sicurezza ed in considerazione del fatto che il territorio è molto vasto, abbiamo mantenuto attive le due caserme di Narni centro e Narni Scalo”. Nell’incontro avvenuto qualche giorno fa a Narni Scalo il capitano Cardone, ha sottolineato il ruolo di fondamentale importanza che, nel decremento mostrato dal verificarsi dei reati, hanno avuto i cittadini, i quali, con alto senso civico, hanno spesso segnalato situazioni sospette ai militari che si sono subito attivati. L’ufficiale ha più volte ricordato che questo tipo di collaborazione tra il cittadino e le forze dell’ordine è di estrema importanza perché molto spesso permette di prevenire dei reati o di cogliere sul fatto i malviventi che si apprestano a delinquere.Il capitano Cardone ha poi rivelato che a settembre organizzerà un altro incontro proprio con i cittadini delle frazioni a sud di Narni, per fare il punto della situazione e ribadire alcuni punti cardine di quelle che dovrebbero essere le “regole” che ogni cittadino dovrebbe rispettare per evitare di facilitare il compito ad eventuali malfattori.


18/7/2011 ore 0:25
Torna su