Martedì 22/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 01:45
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: Forza Italia chiede a De Rebotti (Anci) chiarimenti sull'applicazione del decreto Gabrielli
"Ci risiamo. A Narni il decreto Gabrielli viene rigorosamente rispettato, in altre parti dell'Umbria si ha l'impressione che ciò non avvenga". A parlare è Sergio Bruschini (Forza Italia), il quale torna sull'argomento rivolgendosi a Francesco De Rebotti, in qualità di presidente dell'Anci regionale. "In televisione, ma anche in Rete - afferma Bruschini -, capita di vedere delle immagini riguardanti eventi che si svolgono in altre città dell'Umbria. Qui si notano piazze e strade stracolme di gente ed intasate di persone che si muovono liberamente da tutte le parti, durante lo svolgimento di feste e rievocazioni. Da quel che si può notare non ci sono transenne che delimitano i percorsi, nè delle vie di fuga, come accade a Narni quando, ad esempio, viene organizzata la Corsa all'anello. Chiedersi il perchè da noi il decreto Gabrielli venga fatto applicare con grande rigidità e da altre parti questa rigidità non sembra notarsi, è il minimo che si possa fare. Nell'ultima edizione della festa narnese - continua Bruschini -, in occasione di tutte le rievocazioni che prevedevano la presenza di un numero importante di persone nelle vie del centro, gli organizzatori hanno dovuto applicare tante e tali norme che hanno richiesto un notevole dispendio di risorse ed hanno determinato una forte limitazione all'uso delle stesse piazze e vie. Si è dovuta, addirittura, liberare la piazza principale da tavoli e sedie ed il numero degli occupanti della stessa area doveva essere capillarmente monitorato affinché non si superasse una certa soglia di presenze. Addirittura l'esibizione degli sbandieratori è stata annullata per ragioni, sembra, legate proprio alla pubblica incolumità. La festa ne ha certamente sofferto, con un calo delle presenze e delle difficoltà logistiche evidenti. Ora - continua Bruschini - chiedo al nostro sindaco, che è anche presidente dell'Anci regionale, il perchè di certe disparità e la ragione in base alla quale a Narni il decreto Gabrielli viene applicato rigidamente ed in altri luoghi meno. E' necessario che De Rebotti faccia chiarezza, non tanto per far disapplicare la norma, in quanto siamo tutti d'accordo che la sicurezza non si discute, quanto per capire il perché vengano usati i cosidetti due pesi e due misure per le manifestazioni".
22/5/2019 ore 3:15
Torna su