Lunedì 26/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:06
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: festa grande in sala consigliare per la prima laurea (110 e lode) rilasciata dai docenti del corso universitario locale
E’ stata festeggiata nel modo migliore la prima laurea nella storia rilasciata stamattina dai docenti dell'Università di Camerino nella sede staccata di Narni. Un bel 110 e lode per il neo dottore in "Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali" e tanta emozione in tutti coloro che hanno partecipato all’evento. Il neo-laureato si chiama David Bongarzone, ha 35 anni e vive in via S.Egidio nel suggestivo borgo medioevale di Montoro, lavora presso lo stabilimento dell’Alcantara ed è sposato. Un narnese doc, insomma, e questo ha contribuito a dare alla cerimonia di ieri mattina un sapore ancora più importante. Ai presenti ha fatto un certo effetto vedere la sala consigliare del Comune gremita di persone e soprattutto con gli scranni della giunta occupati dagli insegnanti in toga nera. Il pool dei docenti dell’Università di camerino, grazie alla quale il corso di laurea è stato attivato quattro anni fa a Narni, era rappresentato dai professori: Franco Ugo Rollo (Antropologia), Claudia Fillo (Storia dell’arte), Silvia Zampone (Chimica analitica), Gabriele Renzi (Chimica del restauro), Roberto Nini (responsabile dei beni culturali del Comune di Narni), Stefano Bertoldi (Sociologia) e Gabriele Giuli (Materiali dei beni culturali). Per la cronaca David Bongarzone ha presentato e discusso la tesi di laurea sulle “terrecotte architettoniche etrusche provenienti dalla necropoli di Orvieto: caratterizzazione mineraologica-petrografica degli impasti e studio dei pigmenti delle decorazioni”. Alla fine della consegna della laurea Bongarzone ha ricevuto le congratulazioni, oltre che dei docenti, anche da Simona Buscella, presidente del Consorio Universitario di Narni e dal sindaco Stefano Bigaroni il quale non ha voluto perdersi questo importante avvenimento. In fondo dentro a questa laurea ci sono molti meriti del primo cittadino il quale è stato colui che nel 2002 ha voluto portare l’università a Narni.
22/2/2006 ore 18:50
Torna su