Lunedì 24/06/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 11:56
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni, da Rifondazione Comunista duro attacco al Comune riguardo agli alloggi popolari: "no agli studenti, pensiamo a darli a chi ne ha bisogno"
"Ci sono 70 famiglie narnesi a bassa fascia di reddito ed il Comune di Narni anziché pensare di aiutarle trovando loro un alloggio popolare, decide di destinare agli studenti universitari gli appartamenti di cui dispone". L'accusa parte dalla segreteria del partito di Rifondazione Comunista, che riprende un vecchio "pallino" degli stessi esponenti bertinottiani narnesi, da sempre sensibili al problema della casa. L'amministrazione comunale – dicono i 'rifondaroli' – sembra dimenticarsi che nel nostro territorio ci sono famiglie che vivono gravi situazioni di emergenza abitativa, con anziani o portatori di handicap a carico. Con l'arrivo dell'università nella nostra città i canoni di locazione sono aumentati anche in misura del 100% e questo ha di fatto aggravato una situazione che per molti era già insostenibile. C'è una richiesta di circa 70 alloggi di edilizia pubblica che si trascina da anni e che non ha mai trovato risposta. Ora l'amministrazione se ne esce con la trovata di destinare agli studenti universitari i sei appartamenti situati all'interno del palazzo dei Priori, ristrutturati con i soldi dell'Ater. Ma è giusto che un ente come l'Ater restauri degli immobili con lo scopo di destinarli a edilizia popolare quando poi si decide di farne un uso completamente diverso?".
2/11/2007 ore 11:45
Torna su