Domenica 22/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:57
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: centrodestra al lavoro in vista delle elezioni del 2012, Bussotti (Pdl): "puntiamo sui giovani"
Se nel centrosinistra la situazione, pur nella sua complessità, può essere definita fluida, nel centrodestra è ancora tutto da decidere. A cominciare dalle eventuali alleanze, che mai come in occasione delle prossime amministrative potrebbero vedere insieme forze politiche attualmente divise. Le elezioni del 2012 vengono viste dagli attuali partiti che sono all’opposizione come una grande occasione da sfruttare al meglio, per tentare di ribaltare una l’egemonia della sinistra che dura da decenni a Narni. L’avversario principale del Pd, partito di maggioranza assoluta, è il Pdl che rispetto al passato deve oggi fare i conti con la defezione di quanti anche a Narni hanno aderito al progetto di Gianfranco Fini. Il coordinatore locale del partito, Amleto Bussotti, fa il punto della situazione, alla vigilia di quello che viene considerato come il mese in cui ci sarà lo “starter” ufficiale delle operazioni pre-elettorali. “Ci stiamo muovendo – dice - per individuare quei cittadini interessati ad impegnarsi per la prossima campagna elettorale. Noi cerchiamo disponibilità a sostenere il progetto che stiamo elaborando, disponibilità che con il tempo dovrà essere esplicitata nelle forme che ogni amico riterrà opportuno dare. Questo può essere semplice sostegno in campagna elettorale, lista elettorale e candidatura a Sindaco. E’ nostra volontà comporre una lista di alto profilo composta soprattutto da giovani che abbiano già avuto esperienze di vita che possano dare un forte contributo per la crescita della città e da questo punto di vista stiamo già ottenendo risultati soddisfacenti” Riguardo ai nomi dei possibile candidati a sindaco Bussotti spiega che “ci sono già stati dei contatti con alcuni personaggi, in quanto con ogni probabilità le indicazioni che arrivano dalla direzione nazionale punterebbero verso le primarie, ma al momento non c'è ancora niente di concreto”. Riguardo alle alleanze il coordinatore del Pdl spiega che “non abbiamo preclusioni di sorta; noi elaboreremo il nostro progetto partendo dal basso, coinvolgendo i nostri elettori nella forma partecipativa che elaboreremo appena riprenderemo l'attività, poi saremo pronti alla discussione che possa portare alla più ampia convergenza di forze non solo partitiche ma anche di movimenti che volessero costituirsi per sostenere una battaglia utile a sostenere il cambiamento della città”. Il Pdl organizzerà una prima assemblea interna nella prima metà di settembre, mentre in seguito verranno organizzati una serie di incontri con associazioni sociali, imprenditoriali e sindacali dove verrà presentata una bozza di programma da discutere con la gente. “Entro ottobre – spiega Bussotti – organizzeremo un'assemblea pubblica necessaria ad ufficializzare il lavoro svolto, con la presentazione sia del programma che dei nostri candidati”.



26/9/2011 ore 0:33
Torna su