Lunedì 19/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 08:42
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: Carlo Spadini di Rifondazione Comunista interviene nella vicenda e difende la Bobbi e la "Sorgente"
La vicenda legata al “caso-Bobbi” ha smosso un vespaio notevole in città. Dopo le varie prese di posizione che hanno visto coinvolti cittadini delle più diverse estrazioni sociali e politiche ora scende in campo anche Rifondazione Comunista che prende le difese dell’ex assessore. “Sottolineare che nel corso degli ultimi decenni lo sviluppo dell’associazionismo avviene sullo sfondo di una drammatica crisi occupazionale ed economica-afferma Carlo Spadini segretario narnese di Rifondazione-non significa ignorare le motivazioni morali e civili che spingono tanti ad impegnarsi nell’accoglienza e nella solidarietà. La valorizzazione del volontariato e delle mille pratiche di solidarietà sociale, non deve essere sostitutiva dell’impegno delle istituzioni, ma deve rappresentare un valore aggiunto in quanto a costruzione umanitaria “gratuita” che si aggiunge ai diritti certi esigibili individuali garantiti a tutti dallo stato. Dobbiamo saper valorizzare nei territori la nascita e la crescita di mille forme di associazionismo, evitando che queste si trasformino in qualcosa di sostitutivo a veri posti di lavoro ed al ruolo spettante alle istituzioni laiche. Per questo motivo-continua Spadini-riteniamo pertinente l’intervento della Bobbi sul ruolo spettante al Sindaco ed alla Giunta di trovare le risorse necessarie per aiutare tutte quelle famiglie che purtroppo anche nel nostro territorio vivono momenti di difficoltà. L’associazione “La Sorgente”, crediamo in buona fede e senza alcuno schema politico, abbia voluto svolgere un ruolo autonomo, quello di aver aggregato persone e regalato sorrisi, e sorridere di questi tempi è un bel regalo, e tutto facendo della solidarietà. Ritengo quindi doveroso, da parte di un segretario di partito, intervenire sull’argomento e ringraziare tutte quelle associazioni che si sono adoperate con azioni di volontariato nei confronti di famiglie, persone e bambini meno fortunati di altri”.
14/1/2005 ore 15:54
Torna su