Giovedì 02/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 13:41
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: bagno di folla per il film di Caspian proiettato in piazza, il Comune annuncia nuove iniziative per rilanciare il "progetto Narnia"
Un successo dal quale ripartire. Dopo il bagno di folla che lunedì sera ha salutato l'arrivo a Narni del film "Il principe Caspian", gli organizzatori dell'evento si dicono pronti a rilanciare, in modo tale da non disperdere gli effetti del grande risultato ottenuto. In Comune ieri mattina erano tutti gongolanti: dagli assessori De Rebotti e Silipo, al sindaco; raggiante anche Giuseppe Fortunati, l'ingegnere informatico narnese che porta avanti da anni il "progetto Narnia" e che prima di tutti ha creduto nelle sue potenzialità. Soddisfatti anche i membri dell'associazione "Narni Black festival" che per la prima volta, proprio in occasione della proiezione del film in piazza, avevano unito il loro nome a quello del progetto "Narni-Narnia". L'imperativo di tutti è stato dunque uno solo: continuare a crederci, per diffondere quanto più possibile l'idea che Clive Staples Lewis, lo scrittore inglese che ha dato vita al libro "Le cronache di Narnia" dal quale la Disney ha preso lo spunto per creare l'omonima trilogia cinematografica, nello scrivere il libro sia stato realmente ispirato dalla città umbra. "Siamo sulla buona strada per arrivare a sfondare le barriere internazionali – ha detto Giuseppe Fortunati -; l'altra sera sul palco abbiamo visto i primi dieci vincitori del concorso legato al film, gente venuta da Spagna, Germania e Olanda. Tanti altri ne verranno nei mesi venturi e questo non farà altro che promuovere il nome della nostra città nei paesi europei e non solo. Ora si tratta di continuare nella strada intrapresa e di creare quelle infrastrutture necessarie a dare alla nostra città una connotazione che in qualche modo richiami i caratteri principali dei film della trilogia". Su questo sembra che in Comune, dopo tante incertezze, ci siano idee chiare: "realizzeremo – è stato annunciato dagli amministratori -, quello che serve per creare degli angoli che richiamino i personaggi dei film nei punti strategici della città". E si parla di installazioni fisse all'esterno della stazione ferroviaria e nei punti cardine della viabilità.
Esce fuori dal coro il commento fatto alla serata-evento di lunedì da Sergio bruschini (FI-PdL). "E' stata un flop – commenta l'esponente della minoranza -; il film si vedeva male e si sentiva peggio; i politici non si sono fatti vedere e persino Pegoraro ha fatto una brutta figura a mischiarsi in questa pagliacciata. Il progetto 'Narni-Narnia' potrebbe anche essere importante, ma solo se gestito in modo diverso. Quello visto l'altra sera in piazza non è il modo giusto".
27/8/2008 ore 10:35
Torna su