Lunedì 06/07/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:20
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: apre il centro sociale di piazza Cajola, si chiama "Libera età" e diventerà il punto di riferimento per decine di anziani della città
Si chiama “Libera età”, il nuovo centro sociale del Comune di Narni che diventerà da oggi (sabato 31 marzo) il punto di riferimento per le decine di anziani del centro storico. Il centro è stato realizzato nell’ex lavanderia del “Beata Lucia” in piazza Galeotto Marzio, all’interno di uno stabile di proprietà dell’Ater che è stato messo a disposizione dell’amministrazione comunale. L’inaugurazione avrà luogo alle 17,30 alla presenza del sindaco Stefano Bigaroni, dell’assessore ai Servizi Sociali Anna Laura Bobbi e di altre autorità cittadine. Quella odierna sarà una data memorabile per gli anziani narnesi perché erano più di tre anni che gli anziani aspettavano trepidanti che il Comune aprisse questo nuovo centro diurno. La vicenda che ha accompagnato l’iter burocratico e amministrativo del centro è stata molto tormentata ed erano ormai in molti a credere che questa sede non sarebbe mai stata inaugurata. Alla fine però, grazie anche all’impegno costante del responsabile dei Servizi Sociali Delio Angeletti e dell’assessore Anna Laura Bobbi, anche l’ultimo intoppo è stato risolto e dunque è stato possibile fissare la data ufficiale della inaugurazione. Per gli anziani che risiedono nel centro storico, poter mettere piede nella nuova sede, che peraltro è molto bella e funzionale, rappresenta il coronamento di un sogno. Dentro a quelle stanze gli anziani narnesi potranno giocare, parlare, organizzare eventi e insomma socializzare. Sarà una sorta di autogestione ma a controllare quotidianamente che tutto funzioni per il meglio sarà una commissione composta da vari personaggi, tra i quali membri dei Servizi Sociali e lo stesso assessore.
31/3/2006 ore 5:27
Torna su