Lunedì 25/05/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 00:57
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narnese: dimenticata la "sbornia" di Coppa la squadra è pronta ad affrontare ed a battere la Tiberis di Danilo Pace
Quella appena trascorsa è da classificare come una delle settimane più belle della storia recente della Narnese; iniziata sabato con la vittoria di forza conquistata a San Sisto, proseguita il giorno successivo con la netta sconfitta della Pontevecchio a Terni, culminata mercoledì sera con la magica seppur gelida serata del "Liberati". In quattro giorni, insomma, il popolo rossoblù (che lezione di stile e di tifo mercoledì sera davanti agli occhi di Repace e Banconi!) ha potuto gioire per il netto sorpasso sui ponteggiani e per la conquista di un trofeo che mancava da Narni dal lontano 1964 quando i rossoblù conquistarono una bella doppietta campionato-Coppa. E qui i corsi e i ricorsi storici fanno davvero venire i brividi, state a sentire. La Coppa fù vintadai rossoblù che batterono in finale l’Orvietana a Terni (Viale Brin), in campionato ad arrivare seconda fu, indovinate chi? Ma si certo, proprio la Pontevecchio! Insomma, si tratta davvero di coincidenze incredibili. Spetta ora alla Narnese ripetere le gesta di quarant'anni fa. Intanto è bene fare gli scaramantici, quindi tocchiamo ferro e guardiamo avanti perché il trofeo che Gubbiotti e Garofoli hanno portato, orgogliosi, a "Tele Galileo" giovedì sera, una volta effettuato il giro di campo nel prepartita, va messo in fretta in bacheca perché se vai in Vaticano il Papa lo devi pure vedere! Per dire che i due punti di vantaggio a cinque dalla fine vanno difesi. E allora sotto con l’Umbertide Tiberis un avversario che se guardi la classifica “battezzi” morbido poi se pensi che a guidare i biancazzurri c’è da qualche domenica il narnese Danilo Pace, uno che la Narnese l’ha spesso castigata, e che in campo andranno giocatori del calibro di Ceccagnoli, Pazzi, Gutema, Cerbella, Lensi ecc…beh, ti accorgi che per portare a casa i tre punti ci vorrà la Narnese dei giorni migliori. E sotto questo profilo la grande prestazione di mercoledì lascia ben sperare anche perché i ragazzi di Schenardi hanno dato l’impressione di aver giocato divertendosi e senza fare troppa fatica. Per quanto riguarda la formazione è probabile la conferma quasi in blocco dell’undici di coppa con possibilità di inserimento di Rosati e Tassone. (G.C.)
5/3/2005 ore 16:15
Torna su