Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 02:33
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Moricone: proteste per la mancanza di acqua e per una tubazione rotta da tempo. Il Sii è stato avvisato ma non ha risolto i problemi
Gli abitanti della strada di Schignano che si trova tra le frazioni narnesi di Moricone e Schifanoia sono da alcuni giorni sul piede di guerra per la mancanza dell’acqua. Dai rubinetti il prezioso liquido esce a singhiozzo e le famiglie sono costrette a fare ogni volta delle scorte per poter cucinare e per i fabbisogni quotidiani. Una situazione di enorme disagio, soprattutto in questi giorni di caldo torrido, alla quale fa paradossalmente da contraltare una perdita che da tempo è stata segnalata e che mai nessuno ha provveduto a riparare. Succede così che mentre nelle case l’acqua manca per gran parte della giornata, lungo la strada di Schignano da una tubazione fuoriesca incessantemente un copioso rivolo che si disperde nei campi ciroctsanti. “Quella perdita ha per noi il sapore amaro di una presa in giro – dice una signora che ha un diavolo per capello -. Abbiamo telefonato decine di volte al Sii, e questi hanno mandato una squadra di operai a verificare il problema. Ebbene, sono venuti tre volte a scavare nei pressi della rottura, ma il problema è rimasto e l’acqua continua a disperdersi lungo la strada”. Anche nell’abitato di Moricone ci sono dei problemi: “Durante il giorno la pressione dell’acqua scende sensibilmente – spiega una signora –abbiamo avvertito il Sii ma in risposta abbiamo ricevuto solo delle prese in giro perché nonostante le promesse la situazione non è cambiata. Mio marito sostiene che dentro alle condutture circoli dell’aria e che tutto dipenda da questo. Anche il fatto che molti contatori, a rubinetti chiusi, continuino a girare confermerebbe questa nostra impressione”. (R.F.)
29/7/2005 ore 11:39
Torna su