Giovedì 24/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 00:15
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
L'angelo è stato smontato: i volontari dell'Utec hanno tirato giù la sagoma di legno che quattro mesi fa era stata montata sulla torre di Priori
Ci sono voluti quattro mesi ma alla fine l'angelo è tornato sulla terra. Ieri pomeriggio, intorno alle 16, un gruppo di volontari dell'Utec, l'associazione di spelelogi narnese, ha provveduto a smontare il grande angelo di legno che in occasione delle feste natalizie era stato installato su uno dei finestroni della torre campanaria del palazzo dei Priori. L'angelo era servito agli organizzatori di una iniziativa benefica ad abbellire una scenografia che con un suggestivo gioco di luci illuminava un caratteristico presepe montato dentro alla fontana di Piazza dei Priori. Per una serie di disguidi, malintesi e contrattempi, però, l'angelo era rimasto "appiccato" su uno dei finestroni, mentre il presepe già dopo l'Epifania era stato smontato. Ci sono volute le critiche di molti cittadini e l'ironia di qualche turista a far decidere qualcuno di riportare a terra il grande angelo di legno. Ma c'è voluta anche la disponibilità dell'Utec che, grazie alla perizia dei suoi volontari, ha pensato ad organizzare l'operazione. "La torre è particolarmente alta-hanno spiegato i volontari-e per tirare giù una sagoma di quelle dimensioni non era un lavoretto semplice". Ma ancora una volta Roberto Nini, Andrea Scatolini e tutti gli altri si sono impegnati per rimettere a posto una situazione che stava rischiando di diventare ridicola. Vedere quell'angelo natalizio sulla cima della torre proprio non c'azzeccava niente, men che meno in questi giorni di festa.
24/4/2004 ore 11:18
Torna su