Giovedì 23/01/2020
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 22:16
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
I carabinieri arrestano un giovane trovato in possesso di marijuana, bombe carta, petardi e proiettili
I carabinieri della stazione di San Gemini hanno arrestato un giovane trovato in possesso di un considerevole quantitativo di marijuana e di materiale esplosivo. Ad insospettire i militari sarebbe stato l'atteggiamento sospetto del ragazzo, già noto alle forze dell'ordine per alcuni precedenti di polizia, che si aggirava in paese con una busta della spesa. I carabinieri hanno deciso di controllarlo, così alla richiesta di declinare le proprie generalità e di motivare la propria presenza in paese il ragazzo, ha spontaneamente consegnato la busta ai militari. Al suo interno c'erano circa 200 grammi di marijuana. Il controllo è proseguito presso l'abitazione del giovane dove i militari hanno rinvenuto, oltre ad ulteriori 65 grammi di marijuana, contenuta in barattoli, ben nascosti nella camera da letto, 13 ordigni esplosivi, tipo bomba carta, del peso cadauno di 168 grammi, nonché 8 petardi del peso singolo di 54 grammi, tutti contenenti polvere pirica. Presso l’abitazione, erano custoditi anche 4 proiettili cal. 308 Winchester e la somma in denaro contante di 1.960 euro. Il giovane si sarebbe giustificato dichiarando di aver acquistato gli artifici pirotecnici in vista del Capodanno. Gli ordigni esplosivi, di fattura artigianale e privi di qualsiasi tipo di omologazione, dotati di altissima capacità esplodente e il cui solo maneggio avrebbe rappresentato un importante fattore di rischio, dopo l’esame ed il campionamento eseguito dal personale artificiere antisabotaggio sono stati avviati ad immediata distruzione. La sostanza stupefacente, invece, è stata sottoposta a sequestro giudiziario. Al termine delle operazioni di rito, il giovane è stato dichiarato in arresto e ristretto presso la casa circondariale di Sabbione, in attesa dell’udienza di convalida.
12/12/2019 ore 13:08
Torna su