Mercoledì 13/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 17:56
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Narni: venerdi 11 e sabato 12 ottobre quarta edizione del "Festival della Sociologia"
Al via le quarta edizione del Festival della Sociologia che si svolgerà a Narni l'11 ed il 12 ottobre. Il tema di quest'anno, dal titolo "Senso e direzioni di senso" è stato presentato nell’aula magna di Unitelma Sapienza a Roma. Il programma della manifestazione vedrà alternarsi più di 60 eventi, tra lectio, dibattiti e presentazioni di libri il cui obiettivo sarà quello di stimolare un dialogo su alcuni dei nodi critici che stanno trasformando la nostra società. Questa edizione del Festival festeggerà anche la nascita dell'associazione Festival della Sociologia, che vede come soci fondatori l'Università di Perugia, l'Associazione Italiana di Sociologia, l'Istituto studi politici San Pio V, Lega Coop e il Comune di Narni che sono anche gli organizzatori. L’assessore alla Cultura del Comune di Narni ha affermato che "la città ha l'ambizione di diventare un punto di riferimento della sociologia internazionale e che per questo si continuerà a lavorare al fine di sostenerlo e rafforzarlo". "La Sociologia, regina delle Scienze, edita un festival annuale, tematico in una piccola, bellissima cittadina medioevale Narni", ha spiegato, invece, Maria Caterina Federici, coordinatrice del Festival della Sociologia. "La nostra disciplina – ha aggiunto – nasce alla fine del 1800 quando la società umana occidentale viene attraversata da un mutamento radicale, derivato dai processi di industrializzazione. Le scienze si interrogarono su come analizzare e affrontare tali mutamenti e da questo approccio nasce una nuova scienza che ancora oggi, in epoca post-industriale ed ipercomplessa, fornisce approcci, metodologie e paradigmi utili alla comprensione ed alla gestione dei fenomeni sociali. Ancora oggi riteniamo che la sociologia possa dare un importante contributo alla società contemporanea in termini di analisi e di governance dei processi". Ospiti di quest'anno Derrick de Kerckhove, tra i massimi esperti di nuovi media e che sarà protagonista della lectio 'Senso dei tre sensi del senso nell’era digitale: sensazione - direzione – significato', Alessandro Cavalli che a 100 anni dall'esperienza di Weimar ne analizza le analogie col tempo presente, Mauro Magatti che analizzerà “l’enorme bisogno di pensiero sociologico. - Come si ricostruisce il senso? Ristabilizzando un contenuto come dicono i fondamentalismi oppure curando le condizioni in cui tale processo può tornare a darsi?” e Federica Angeli, da anni impegnata nella sua attività giornalistica per dare un senso alla legalità. Uno spazio speciale sarà dedicato alla memoria di Luciano Gallino, uno dei padri della sociologia italiana e scomparso 4 anni fa, Dario Antiseri e Adriano Soi saranno i protagonisti di un dialogo su 'Intelligence, metodo scientifico e democrazia' mentre lo scrittore e attivista Aboubakar Soumahoro darà vita a un dibattito dedicato al fenomeno migratorio. A concludere la presentazione del Festival, coordinata dal giornalista del TG1 e docente Francesco Giorgino, sono arrivate anche le parole di Michele Cucuzza, giornalista Rai, che ha voluto lanciare una sorta di appello verso il Festival della Sociologia 2019: "abbiamo bisogno di voi perché abbiamo bisogno di senso. Viviamo in un paese frantumato, spaccato da contrapposizioni di ogni tipo e dove l'analfabetismo e le incapacità di calcolo sono estremamente alti". "Dovete aiutarci a trovare la strada giusta", ha concluso Cucuzza.
11/10/2019 ore 2:15
Torna su