Mercoledì 21/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 01:55
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
In scena venerdi 16 maggio al teatro comunale il "musical" dei giovani della Diocesi "Il sogno di Giuseppe"
Debutta il 16 maggio alle 21.00 al Teatro Comunale di Narni “Il Sogno di Giuseppe”, una commedia musicale scritta da Pietro Castellacci e Giampaolo Belardinelli, autori del celebre “Forza Venite Gente”. A realizzare, sul palcoscenico narnese, il testo dei due famosi autori, saranno i ragazzi dei gruppi giovanili dell’Azione Cattolica delle parrocchie della Diocesi di Terni, Narni e Amelia. Il progetto, partito cinque mesi fa nell’ambito del programma annuale di attività del settore giovani della Diocesi, è finalmente giunto alla fase finale: “Un sogno che sta per realizzarsi-ha detto Pietro Antonelli, vicepresidente del settore giovani dell’Azione Cattolica-i ragazzi, tutti giovanissimi, hanno lavorato duro dimostrando grandi qualità artistiche pur essendo al loro debutto”. Oltre alle finalità artistiche del musical, composto da 22 canzoni, gli intenti sono anche altri: “Quello di raggruppare in un solo evento tutti i gruppi “ACI” della zona è già un motivo importante-ha sottolineato Antonelli-la finalità principale è infatti quella di dimostrare come i giovani possano essere al giorno d’oggi testimoni di valori come l’uguaglianza, l’amicizia e la solidarietà e della gioia che scaturisce dalla fede”. Prima dell’inizio delle prove, c’è stato un incontro di approfondimento biblico della figura di San Giuseppe, guidato da Don Francesco De Santis, che ha visto partecipare tutte le persone coinvolte nel progetto. “L’idea era di usare il teatro come forma d’arte per unire tutti i ragazzi dei gruppi “ACI” delle parrocchie e renderli annunciatori di una speranza non vana che è quella della fede”. L’ingresso allo spettacolo sarà gratuito e durante la rappresentazione saranno raccolte offerte libere da destinare ad uno dei progetti della Caritas diocesana. Un motivo di più per essere presenti venerdi sera al teatro comunale, che per l’occasione è stato messo a disposizione gratuitamente dagli amministratori narnesi.

Cesare Antonini
14/5/2003 ore 22:18
Torna su