Lunedì 17/06/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:52
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
In Provincia firmato l'accordo di pianificazione dell'ambito della conca ternano-narnese
La Provincia di Terni, Assessorato all’Urbanistica, i comuni di Terni, Narni, San Gemini e Stroncone, i Comuni contermini di Labro e Spoleto e la Provincia di Rieti hanno siglato l’”Accordo di Pianificazione dell’ambito della Conca Ternano-Narnese” finalizzato alla redazione dei nuovi Piani regolatori integrati per il futuro sviluppo del territorio in maniera concertata ed omogenea, nel rispetto di quanto stabilito dalle norme del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (Ptcp). L’Accordo prevede un’integrazione fra le aree ternane e laziali per armonizzare lo sviluppo. Tra gli obiettivi principali l’Accordo identifica come prioritario il ruolo del turismo sostenibile inteso come vocazione principale dell’area. In questo senso è prevista la rivalutazione del Parco del Nera come volano turistico verso le direttrici Spoleto e Rieti potenziando l’accesso turistico della zona di Stroncone verso la valle del Velino mediante il completamento dei sentieri di trekking esistenti, potenziando anche quelli che dai monti Martani si collegano allo Spoletino e gli altri che congiungono la valle del Velino con il territorio di Labro. Molto importante sarà anche la costruzione di un itinerario culturale con la creazione di un circuito museale tra l’Ecomuseo della Rocca Albornoz e il centro congressi di Labro, unitamente ai parchi tematici, integrandoli con i sistemi turistici. Il tutto all’interno di un quadro di valorizzazione ambientale e naturalistica e di limitazione di nuove espansioni che sono punti di riferimento fissi dell’Accordo. L’utilizzo del patrimonio naturale-ambientale impone tuttavia una verifica tendente ad attivare un intervento di fitodepurazione lungo le sponde del Lago di Piediluco e nelle zone limitrofe interessate da attività zootecniche anche nel rispetto del progetto “Life Ambiente” che individua una fascia tampone con l’ausilio di vegetazione appropriata. L’integrazione del sistema paesaggistico tra Piediluco e il Comune di Labro, si incentra sul recupero di casolari esistenti ed il loro riuso per country house e campi da golf. Molto importante sarà però il potenziamento dei collegamenti viari con lo sviluppo della viabilità Martani- Acquasparta, la valorizzazione della strada turistico-ecologica di collegamento Terni-Spoleto individuata nella Flaminia, il miglioramento dei collegamenti con il Lazio e l’Abruzzo e della viabilità alternativa all’autostrada. “Quest’Accordo di Pianificazione segna una tappa fondamentale per lo sviluppo della Conca Ternana – dichiara l’Assessore provinciale all’Urbanistica Fabio Paparelli – perché individua uno strumento di concertazione e integrazione con i territori contermini al Ternano con i quali dialogare per dare omogeneità e concretezza alla crescita del territorio. I principi sui quali si basa l’Accordo sono perfettamente in linea con i contenuti del Ptcp e questo costituisce un ulteriore ed innegabile punto di forza per tutti i soggetti interessati”.



31/5/2004 ore 13:31
Torna su