Martedì 23/07/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 03:38
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Il Comune punta forte sul progetto "La terra di Narnia", presentato il logo con il quale il Consorzio gestirà tutte le operazioni di marketing
“Non abbiamo perso nessun treno. Il progetto Narnia è appena partito ed è destinato ad avere un futuro importante per la nostra città”. Il sindaco Stefano Bigaroni non ha dubbi sull’esito dell’operazione che riguarda l’avvio di una serie di attività che prendono lo spunto dal legame ‘Narnia-Narni’ venuto alla luce nei mesi scorsi a seguito dell’uscita nelle sale cinematografiche di tutto il mondo del film “Le cronache di Narnia”, e ieri mattina ha ribadito con forza questi suoi convincimenti nel corso della conferenza stampa indetta per presentare il logo del costituendo consorzio che si chiama “Terra di Narnia”. Bigaroni ha illustrato il progetto che prevede la costituzione di un comitato formato da più soggetti (associazioni, imprese e privati) in grado di dare un apporto significativo all’iniziativa che proprio grazie al coinvolgimento di più soggetti potrà portare avanti delle strategie importanti per lo sviluppo turistico della città. “A chi ci va rimproverando di aver perso tempo – ha detto il sindaco – rispondo che non è affatto vero perché l’operazione ‘Narnia’ è appena partita e siccome essa viaggia di pari passo con la serie di film che la Disney intende dedicare a questo filone, vuol dire che davanti a noi abbiamo almeno cinque anni di tempo e altri quattro film da ‘sfruttare’ a livello promozionale e di immagine. Questo, in ogni caso – ha sottolineato Bigaroni – non dovrà bastare a caratterizzare le nostre strategie e le attività che dovremo mettere in campo per ottenere il massimo dalla costituzione del Comitato che prossimamente andrà a formarsi. Ci vorrà l’impegno di tutti e quindi una vera partecipazione dal basso per fare in modo che si individuino quei sentieri di sviluppo che ci consentano di sfruttare quanto più possibile l’evento ‘Narnia’ portando in città turisti che vengano a scoprire i mille tesori che il nostro territorio è in grado di offrire. Oggi presentiamo il ‘logo’ del costituendo comitato, in un futuro prossimo mi auguro di poter annunciare la nascita di un consorzio o meglio ancora di una fondazione che agisca sotto il nome ‘Terra di Narnia’ per promuovere tutte quelle che sono le peculiarità del territorio”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’assessore alla Cultura Anna Laura Bobbi che ha parlato di “Surreale che dovrà diventare un reale fantastico” e di una “operazione che ha visto nella individuazione di un filone letterario e cinematografico il filo conduttore che ha permesso di unire il surreale agli elementi, sia quelli consolidati che quelli nuovi, che la nostra terra è in grado di offrire”.
8/3/2006 ore 5:19
Torna su