Sabato 24/08/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 18:50
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Il comune fa la "pace" con Silvano Menichelli che tornerà a dirigere la prossima edizione del "Narni Black-festival"
Silvano Menichelli tornerà a dirigere la prossima edizione del “Narni Black Festival”. La notizia non è stata ancora ufficializzata dall’assessorato alla cultura del comune di Narni che organizza la manifestazione, ma è ormai certo che il direttore artistico delle prime quattro edizioni tornerà ad occuparsi quest’anno della rassegna. Tra Menichelli ed il comune c’era stata una rottura piuttosto netta lo scorso anno; il sindaco Bigaroni, che segue molto da vicino il “Black festival” per essere stato il promotore ai tempi in cui faceva l’assessore della Giunta Annesi, aveva deciso di affiancare all’art-director narnese una organizzazione perugina specializzata in questo genere di eventi e la cosa non piacque troppo a Menichelli il quale disse chiaramente che lui era abituato a lavorare in un certo modo e che quindi sarebbe stato difficile, se non impossibile, stabilire un rapporto di collaborazione con la Metronome. Nacquero delle incomprensioni e ci furono delle discussioni che non mancarono di accendere forti polemiche anche in città: in molti difesero la figura di Menichelli ed alla fine della quinta edizione del “Black-festival” non mancarono di sottolineare che a livello organizzativo le precedenti edizioni erano state migliori. Menichelli un anno fa, seppur deluso per l’atteggiamento del sindaco e di altri personaggi che in passato lo avevano appoggiato nel suo lavoro, aveva parlato di “pausa di riflessione” ma in cuor suo era rimasto malissimo di fronte alle scelte fatte dal comune. “Ho aiutato questa manifestazione a nascere ed a diventare grande-disse un anno fa Menichelli non senza una punta di rammarico-ed ora mi accorgo di non godere della piena fiducia di chi all’inizio aveva creduto nelle mie capacità”. Ma evidentemente la stima di Bigaroni nei confronti di Menichelli non è mai venuta meno tanto è vero che ad occuparsi della sesta edizione del festival sarà ancora lui. Ci sono già stati degli incontri tra Bigaroni, l’assessore alla cultura, i responsabili della Metronome International e lo stesso Silvano Menichelli e sembra che questa volta la collaborazione tra le varie componenti possa funzionare, anche se pare che proprio il direttore artistico narnese abbia posto delle condizioni circa i nomi degli artisti che saranno invitati a salire sul palco per l’edizione numero sei del “Balck-festival”. A questo proposito sembra che la Metronome avesse già proposto un pacchetto di grandi nomi della musica “soul” a Bigaroni, tra questi ci sarebbero Al Jarreau e Dionne Warwik che nella prossima estate effettueranno una tournè in Italia, cosa questa che consentirebbe di ingaggiarli a prezzi decisamente più abbordabili. Si tratterà di vedere se Menichelli e Metronome, a patto che si arrivi ad una collaborazione tra questi due soggetti, si troveranno d’accordo sui nomi dei gruppi e dei cantanti singoli che si vorranno invitare, anche se poi alla fine tutto dipenderà dalla disponibilità economica di cui il festival potrà disporre. Le date precise del festival non sono state ancora comunicate dal comune ma è quasi certo che la manifestazione si svolgerà nell’ultima settimana di agosto. Lo scorso anno vennero utilizzate come “location” la consueta piazza dei Priori e la Rocca dell’Albornoz; anche qui non si sa ancora se la rocca, che è stata data in gestione, potrà ospitare nuovamente alcuni spettacoli della rassegna o se il comune deciderà di trasferire in qualche altro angolo caratteristico della città alcuni momenti del festival.
24/5/2004 ore 3:49
Torna su