Mercoledì 13/11/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 18:31
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Guadamello: girano per le case vendendo fiori, ma approfittano dell'ingenuità degli anziani per derubarli
La tattica, gira che ti rigira, è sempre la stessa. Si presentano in due alla porta di ignari cittadini, meglio se anziani, li confondono parlando loro di questa o di quella offerta, oppure tentando di vendergli dei prodotti, poi chiedono di entrare in casa e mentre uno li distrae, l’altro se ne va in giro per le stanze e ruba tutto quello che gli capita a tiro. E’ successo di nuovo nella periferia narnese, dove nei giorni scorsi una coppia di giovani donne, ben vestite e dall’aria affabile, hanno fatto il giro di alcune frazioni a sud del capoluogo. Una zona scelta evidentemente con cura, perché da lì, una volta messi a segno dei colpi, è molto più facile dileguarsi, grazie alle tante e comode vie di fuga che si hanno a disposizione. Le due donne avrebbero fatto dei giri sia a Moricone che a Gualdo, San Vito e Guadamello e sarebbero anche riuscite a mettere a segno più di un colpo, approfittando della buona fede di persone anziane che, sole in casa, hanno fatto entrare le due malfattrici. A Guadamello una signora di 75 anni è stata derubata di tutto il suo oro, denaro contante ed altri oggetti preziosi, dalle due giovani che, nel primo pomeriggio, si sono presentate alla porta con dei vasi di fiori in mano. “Stiamo raccogliendo delle offerte – avrebbero detto all’anziana -, in cambio diamo queste piantine; se ci fa accomodare le spieghiamo tutto”. Ed è scattata la truffa. Una volta messo piede in casa le due, che ostentavano modi gentilissimi, hanno chiesto alla donna di poter avere un bicchier d’acqua, che l’anziana non ha certo rifiutato loro. Nel frattempo una due donne ha chiesto di poter andare in bagno, ma era la scusa che aspettava per poter agire, entrando in camera da letto e cominciando ad aprire tutti i cassetti del comò, dove immaginava di trovare quello che cercava. Finita la messa in scena le due giovani si sono accomiatate dall’anziana, la quale solo più tardi si è accorta di essere stata derubata. La stessa “procedura” sarebbe stata utilizzata dalle due finte venditrici in altre case del comprensorio narnese, anche se la momento non risultano denunce ufficiali fatte ai carabinieri. Qualche settimana fa un altro furto era stato commesso a poca distanza da Guadamello, esattamente a Gualdo, nei pressi della statale Flaminia dove ignoti, approfittando dell’assenza dei proprietari, avevano ripulito un’abitazione. Nella circostanza i malviventi avevano agito nel tardo pomeriggio, quando si era già fatto buio. Ma in quel caso si trattava di un furto vero e proprio e non di una truffa.


6/12/2011 ore 12:27
Torna su