Mercoledì 23/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:46
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Grande attesa per il pellegrinaggio diocesano che partirà da vari punti di Narni alla volta del santuario della Madonna del Ponte
E’ tutto pronto per l’imponente pellegrinaggio che anche quest’anno porterà migliaia di fedeli della diocesi di Terni, Narni e Amelia presso il santuario della Madonna del Ponte di Narni Scalo. L’iniziativa venne organizzata lo scorso anno per volere del vescovo monsignor Vincenzo Paglia il quale intese sottolineare con una manifestazione che coinvolgesse il maggior numero di fedeli, il 250° anniversario dell’Incoronazione dell’immagine della Vergine Maria e di suo Figlio. Fu un successo: al pellegrinaggio, che si articolò lungo cinque itinerari che ebbero come base di partenza alcuni punti cardine delle città che compongono la diocesi, parteciparono migliaia di persone, tra queste anche i sindaci di Terni, Narni e Amelia e decine di altri rappresentanti di tutte le forze politiche. Aveva un sapore speciale il pellegrinaggio dello scorso anno che oltre a festeggiare la Madonna offrì lo spunto al vescovo ed a quanti presero la parola sul grande palco allestito davanti al sagrato del santuario, per riaffermare i principi legati alla pace ed alla distensione. Il ricordo dell’11 settembre di tre anni prima, in questo senso, non fu affatto casuale. Doveva essere un pellegrinaggio straordinario, ma la grande partecipazione e soprattutto la fede manifestata dalla immensa folla che vi prese parte, convinse il vescovo a ripetere questa esperienza ed anzi a far diventare il pellegrinaggio un appuntamento fisso nel calendario annuale degli eventi diocesani. I fatti accaduti nei giorni scorsi, con il grave episodio che ha visto degli ignoti troncare di notte le mani della statua della Madonna che campeggia davanti al sagrato del santuario, contribuiranno a dare un’importanza maggiore al pellegrinaggio odierno. Il Vescovo, appena appresa la notizia del grave atto, aveva ammesso infatti che “dopo questo fatto ci recheremo domenica ancora una volta in quel santuario, per ritrovarci uniti, per stringerci con forza le mani tra noi, affinché nessun ponte sia più tagliato”. Oggi pomeriggio, dunque, la comunità diocesana si ritroverà al santuario della Madonna del Ponte per la celebrazione conclusiva del pellegrinaggio a piedi da diverse zone della diocesi. La solenne liturgia sarà presieduta dal cardinale Crescenzio Sepe, prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, e segnerà la chiusura ufficiale del corso di lingua italiana dei 190 studenti stranieri provenienti da diverse parti del mondo che dal primo luglio sono stati ospiti nelle strutture diocesane e che hanno seguito la vita parrocchiale cittadina. Il pellegrinaggio partirà da tre punti di Narni che funzioneranno quale base di partenza per i fedeli di tutta la diocesi i quali raggiungeranno in pullman le chiese narnesi. Alle 15.30 il primo gruppo partirà dalla Cattedrale di San Giovenale, mentre alla stessa ora un altro si metterà in mvimento dalla parrocchia di Santa Rita e Lucia, mentre alle 16 il terzo gruppo partirà dalla parrocchia di Sant’Antonio di Padova. I tre gruppi arriveranno al santuario alle 18.
18/9/2005 ore 5:15
Torna su