Martedì 22/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 01:48
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Gemellaggio tra Lions Club Narni e quello di Coimbra per celebrare i Protomartiri Francescani
Il Lions Club Narni ha avviato, con un viaggio del Presidente Mauro Andretta a Coimbra, in Portogallo, un service molto speciale, di grande significato simbolico e profilo etico, in onore e memoria dei Protomartiri Francescani. Si tratta dei cinque frati francescani: Ottone Petricchi da Stroncone, Berardo dei Leopardi da Calvi, Pietro dei Bonati da San Gemini, Adiuto e Accursio Vacutio da Narni. Tale progetto è finalizzato all’instaurare un gemellaggio con l’omologo Lions Club di Coimbra, presieduto da Maria Helena Coimbra, ed allo scopo di celebrarne il ricordo che ne dà il martirologio (i cinque frati furono uccisi in Marocco il 16 gennaio 1220), perpetuare il senso religioso ma anche umanitario della loro vicenda storica e celebrarne il messaggio attuale di fede e pace che ancora ne promana. È stato anche evocato il fatto che questi frati, poi divenuti primi martiri francescani, conobbero proprio a Coimbra, nel monastero agostiniano di Santa Croce, un uomo di Lisbona chiamato Ferdinando, che era persona dotata di grande sensibilità e cultura da Lisbona, il quale dopo il loro martirio, alla vista straziante dei loro corpi, decise di entrare nell’ordine francescano, diventando Antonio di seguito divenuto Sant’Antonio da Padova. I due Lions Club, nell’incontro ufficiale avvenuto nei giorni scorsi, oltre ad impegnarsi all’adozione dei necessari atti, anche a livello dei rispettivi Distretti Lions di appartenenza, hanno inoltre concordemente stabilito di attivarsi affinché il gemellaggio possa estendersi pure alle rispettive comunità cittadine, partendo dalla sensibilizzazione delle istituzioni religiose, quali i Consigli Parrocchiali e Diocesani. Anche su questo versante i Lions delle due città auspicano che possano compiere i passi occorrenti per raggiungere questo ambito obiettivo, naturalmente con il necessario ed indispensabile coinvolgimento delle autorità civili municipali e regionali, italiane e portoghesi. A tale proposito, Andretta, durante questa prima visita ha informalmente svolto il ruolo di “ambasciatore” del Comune di Narni, in ossequio a quanto stabilito nel Protocollo d’intesa per la collaborazione in sussidiarietà del 2016, recando tra l’altro dei doni a nome del Sindaco De Rebotti. Un tema che i due Club Lions hanno esaminato e condiviso riguarda il suggestivo progetto di estensione del Cammino di Sant’Antonio, già esistente in Italia tra Padova ed il Santuario de' La Verna, proprio per collegarsi a Coimbra. Se ciò fosse possibile sarebbe interesse prevedere anche il passaggio dell’itinerario per lo Speco Francescano di Narni. Il Presidente Andretta, dopo la formalizzazione del gemellaggio ad opera del Consiglio Direttivo del Lions Club Narni, si è attivato per dare concretezza ai propositi posti alla base del gemellaggio con Coimbra. Per questa ragione sarà chiesta udienza al Vescovo della Diocesi di Terni-Narni-Amelia, Padre Giuseppe Piemontese, tra l’altro frate minore conventuale. L’intento è quello di informare il Vescovo dell’iniziativa per poter anche evidenziare l’importanza dell’occasione dell’anniversario che ci sarà il prossimo 16 gennaio 2020, allorché ricorrerà l’ottocentesimo anniversario del martirio, data per la quale la popolazione narnese, così come quella della città lusitana, si attendono certamente un programma di solenni celebrazioni. Con l’occasione i Lions narnesi ricordano che "il legame tra la realtà narnese e quella padovana, accanto all’importante tema che riguarda la figura di Sant’Antonio, si sviluppa anche attorno alla figura del celebre condottiero Erasmo da Narni. Al riguardo, nella nostra città che ne vide i natali, sabato 1 giugno, alle 11, presso l’Auditorium di San Domenico, si svolgerà la presentazione del volume di Francesco Jori intitolato 'Padova Gattamelata e il suo tempo'. Questa conferenza sarà preceduta alle 9 dall’inaugurazione della nuova segnaletica turistica per le Gole del Nera, che avrà luogo a Stifone".
28/5/2019 ore 14:10
Torna su