Mercoledì 18/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 07:56
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Fociani (Margherita) dice di non aver mai pensato di cambiare partito, ma Capotosti e Pileri (Udeur) insistono nell'affermare il contrario
Sembra quasi una farsa. Ieri mattina abbiamo pubblicato la notizia in base alla quale Massimo Fociani, assessore della Margherita, aveva deciso di abbandonare il suo partito per passare a quello dei Popolari-Udeur; nel tardo pomeriggio siamo stati raggiunti da una telefonata dello stesso Fociani il quale smentiva clamorosamente la notizia. “Io appartengo ancora al partito della Margherita – ha spiegato Fociani – e non capisco come possano essere state messe in giro certe voci”. Gli abbiamo spiegato così che a passarci la notizia del suo passaggio da un partito all’altro erano stati Fabio Pileri e Gino Capotosti, entrambi consiglieri da poco passati nelle fila dei Popolari-Udeur, non due personaggi qualunque, insomma. Ma Fociani non ha avuto dubbi: “Sono molto amico di Capotosti e mi sento anche molto vicino idealmente ai Popolari, ma ripeto che non ho mai pensato di lasciare la Margherita”. Immediata la telefonata a Pileri e Capotosti che, informati del colpo di scena, sono caduti dalle nuvole: “E’ inaudito – ha esordito Pileri – la lettera firmata da Fociani, con la quale egli comunicava al sindaco le sue intenzioni di lasciare la Margherita per passare con il nostro gruppo consigliare, l’ho vista con i miei occhi. Che significa questo voltafaccia? E pensare che in mattinata ne avevo parlato personalmente con Clemente Mastella di questo nuovo acquisto fatto dall’Udeur a Narni”. Più diplomatico Gino Capotosti: “Voglio parlare con Massimo e capire cosa è successo nelle ultime ore che gli ha fatto cambiare decisione”. Capire chi dice la verità per noi non è facile. Ci spiace solo aver dato credito alla parola di due consiglieri comunali e di avere riportato una notizia che, a detta di Fociani che alla fine di tutto rimane il protagonista assoluto della vicenda, sarebbe assolutamente falsa. Questo modo di fare informazione non ci appartiene. Non siamo soliti andare alla ricerca di scoop a questi livelli. Avremmo piacere che i protagonisti di questa poco edificante vicenda (Fociani da una parte ed il duo Capotosti-Pileri dall’altra) spiegassero una volta per tutte come stanno le cose, evitando di alimentare inutili chiacchiere che, come in questo caso, coinvolgono la buona fede di chi scrive sui mezzi di informazione.
29/12/2005 ore 4:52
Torna su