Lunedì 21/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 05:48
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Ex-Spea: Alleanza Nazionale reclama diritti sulla paternità dei risultati che sembrano arrivare da Roma circa la sdemanializzazione dei terreni
An non vuole restare nell’ombra e sulla vicenda “Mirabilandia 2”, puntualizza alcune questioni per dimostrare quale sia stato sino ad oggi l’impegno del partito per fare si che il parco a tema si realizzi, prima o poi, sui terreni della ex-Spea. “Siamo stati tra coloro che sempre hanno contribuito affinché il progetto potesse essere realizzato-spiega Maria Lanari la capogruppo-superando le avversità burocratiche che di volta in volta si profilavano all’orizzonte ed abbiamo sempre privilegiato il gioco di squadra tra comitati, istituzioni e forze politiche evitando ogni strumentalizzazione a fini partitici di una vicenda sulla quale occorre massima unità e soprattutto idee chiare. Ora che sembrano aprirsi nuovi scenari e potrebbe finalmente sbloccarsi la situazione e dunque i terreni potrebbero essere a breve messi a disposizione del comune, non vorremmo fare la figura di quelli che sulla vicenda non si soni impegnati minimamente. Tutt’altro. In questi mesi silenziosamente abbiamo lavorato per costituire le condizioni migliori affinché gli imprenditori interessati non abbandonassero l’idea di investire nel nostro territorio per la realizzazione di un grande parco divertimenti ed abbiamo verificato in sinergia con i massimi vertici provinciali e regionali di A.N., come progetti di questo tipo possano inserirsi nelle politiche di sviluppo di impresa previste dalla Sviluppoitalia che, attraverso il suo Presidente il dott. Stefano Gaggioli , ci ha confermato di essere pronta, a fronte della conferma progettuale dell’interesse degli imprenditori su questa vicenda, a sollecitare eventualmente anche il Governo per il superamento di ogni ulteriore ostacolo burocratico, oltre che ad intervenire, ovviamente, per quanto di sua competenza in merito alle opportunità di finanziamento. Non ne facciamo una questione di esclusiva come purtroppo a volte sembra che altri facciano, forse suggestionati dai prossimi appuntamenti elettorali -conclude Maria Lanari- e siamo pronti a continuare responsabilmente nell’opera di tessitura di questa importante opportunità per il nostro territorio , ma oggi è anche tempo che in maniera chiara e definitiva vengano confermate le volontà sia da parte degli imprenditori che, ovviamente, da parte delle istituzioni locali (Provincia e Regione incluse) a percorrere fino in fondo la strada intrapresa”.
23/3/2005 ore 10:55
Torna su