Martedì 22/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 19:42
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
E' tornato il sereno in casa rossoverde, ma ora è necessario mantenere alta la concentrazione
La Ternana è tornata. Almeno così sembra. Dopo il breve periodo di flessione nei risultati, 5 punti in 5 partite, i rossoverdi hanno fatto bottino pieno contro il Treviso mettendo a tacere quelle poche chiacchiere che giravano intorno all’ambiente. Dopo il pareggio con l’Ascoli e la sconfitta rimediata a Napoli infatti sono piovute critiche da ogni parte, anche se a mio modesto avviso ingiustificate. Critiche che non sono scomparse dopo la bella vittoria di domenica. La Ternana è ora terza in classifica, da sola, nonostante due pareggi, due sconfitte ed un’unica vittoria in 5 gare. Evidentemente il periodo di calo, fisico o mentale che sia, lo hanno vissuto tutte le squadre, non ultima l’Atalanta, ed è più che normale che in un campionato di serie B particolarmente faticoso, come è quello di quest’anno, ci siano momenti deludenti per quanto riguarda i risultati. Il dato che più deve far riflettere è il quarto goal consecutivo subito nei minuti di avvio, una tendenza che va assolutamente invertita perché dover sempre recuperare non è così facile, ne sono un esempio Napoli ed Ascoli. Per il resto la Ternana, c’è, è una squadra solida, in tutti i reparti, ed ha seconde linee che sarebbero titolari in qualsiasi altra società di serie B. Ci riferiamo in particolare al “motorino” rossoverde Domenico Giampà, che domenica ha messo in campo tutta la sua voglia di giocare, o Zampagna, che dopo essere stato per un po’ in panchina, ha giocato dal primo minuto ed ha segnato un goal da cineteca. Ora l’unico problema può rappresentarlo l’infortunio di Jimenez, che potrebbe non essere disponibile per la trasferta di Trieste, ma sono comunque in recupero Esposito e Frick. Molto probabilmente rimarrà ancora fuori il difensore Davide Nicola.
(Foto di Gian Mario Ventura)
Eleonora Bisaccioni
25/11/2003 ore 16:15
Torna su