Lunedė 17/06/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 21:50
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
E' stata trasferita nel carcere femminile di Perugia la donna che ieri sera a Terni ha accoltellato una sua vicina di casa
E' stata rinchiusa nel carcere femminile di Perugia, con la pesante accusa di tentato omicidio, la donna di 43 anni, di origine napoletana ma da tempo residente a Terni, che ieri sera poco prima delle 20 ha accoltellato una vicina di casa di 34 anni. Quest'ultima, medicata in ospedale per la ferita riportata all'altezza della regione scapolare destra, č stata giudicata guaribile in dieci giorni ed č stata dimessa dall'ospedale. Secondo le prime indagini condotte dal personale della Questura di Terni il ferimento sarebbe avvenuto durante una lite scoppiata per motivi condominiali. L'accoltellata era appena ritornata da una gita ai Prati di Stroncone ed aveva in braccio la figlia di sette anni. Appena giunta nella abitazione di via Campomicciolo, lungo le scale del condominio, č stata affrontata dalla rivale che ha cominciato ad inveire contro di lei. E' accorso anche il marito e la 43/enne - secondo la versione fornita dalla polizia - gli ha dato uno schiaffo e poi ha cercato di colpirlo con il coltello da cucina che teneva in mano. L'uomo č riscuito a schivare il colpo, ma la moglie non č stata altrettanto lesta a scansarsi ed il fedente l'ha colpita, ferendola, alla schiena. Nel frattempo erano intervenuti altri condomini che hanno chiamato la polizia. La questura ha trasmesso un rapporto sul fatto al Sostituto Procuratore della Repubblica Raffaella Gammarota che sta coordinando le indagini per fare piena luce sulla vicenda.


31/7/2006 ore 14:25
Torna su