Venerdì 20/09/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 04:14
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
E' partita l'operazione "Narni-Open", che vede i monumenti della città aperti nei giorni festivi e visitabili con l'ausilio di operatori
L’hanno chiamata “Narni Open” e da l’idea di quale sia l’obiettivo che con questa operazione si intende raggiungere. “In effetti – rivela l’assessore alla Cultura A.Laura Bobbi - l’obiettivo è quello di rendere visibile la ‘risorsa città’ che trova un primo momento di conseguimento in un programma di aperture coordinate dei monumenti che possa consentire ai turisti di trovare un centro cittadino aperto, accogliente e visitabile. Mentre i ‘cantieri’ progettuali riferiti alla Terra di Narnia stanno trovando le loro modalità di concretizzazione, gli assessorati alla Cultura e al Turismo hanno ritenuto indispensabile sperimentare un nuovo modello di accoglienza e di ricezione dei visitatori”. Il sistema di aperture messo a punto è stato avviato dal primo di aprile ed avrà bisogno di un periodo di rodaggio. Attraverso il lavoro di coordinamento dell’ufficio Beni culturali, i due assessorati del Comune di Narni hanno predisposto un modo nuovo di visitare i monumenti di competenza comunale: la Rocca, il Teatro Comunale, la Pinacoteca e la Sala Consigliare. Per dare un miglior servizio ai turisti e, nel contempo, ottimizzare l’uso del personale, ci sarà nel botteghino del teatro comunale un punto di raccolta dei visitatori, dove sarà possibile acquistare il biglietto. Le partenze si effettueranno in vari orari; ai visitatori, accompagnati da un operatore, sarà offerto un foglio informativo, descrittivo che presto sarà anche in inglese, dei luoghi da ammirare: il teatro comunale, la sala consigliare e la pinacoteca. “Questa ‘rivoluzione’ – spiega la Bobbi - sarà in vigore fino al momento in cui saranno completati sia i lavori che l’allestimento del museo di palazzo Eroli, luogo in cui sarà possibile apprezzare i tesori della pinacoteca cittadina, insieme ai reperti archeologici, dei quali si sta completando il restauro. Contemporaneamente al varo del nuovo programma di visita, proseguiranno i lavori della Commissione composta dai rappresentanti delle associazioni culturali, dell’Ente corsa e dei terzieri, unitamente agli operatori degli assessorati competenti, al fine di progettare un arricchimento della rete dei siti, estesa ad angoli caratteristici e suggestivi della città allestiti sul tema delle Cronache di Narnia. La Narni Sotterranea, sito divenuto fra i più importanti ed interessanti dell’offerta turistica narnese, sarà aperto secondo gli orari consueti grazie all’impegno dell’Associazione Culturale Subterranea”.
5/4/2006 ore 11:25
Torna su