Venerdì 06/12/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 11:04
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Corsa all'anello: si parte con la 44esima edizione, per la prima volta l'uscita del banditore sarà in notturna
Si parte. Graziati dal meteo che finalmente volge verso il bello e con l’entusiasmo di sempre. Quello delle centinaia di contradaioli narnesi che riescono da ben 44 anni a rendere la Corsa all’Anello, sempre più bella e coinvolgente. C’è una novità quest’anno: il banditore anziché uscire per vie e piazze intorno alle 18, come accadeva da sempre, spunterà dal portone del palazzo comunale alle 21,30, quindi il suo lungo giro nel centro storico lo farà per la prima volta in notturna. Alle 17,30, invece, ci sarà la cerimonia di “Elezione dei Priori”, una rievocazione che si rifà all’atto di ratifica degli organismi statutari della Corsa all’anello, in occasione del rinnovo delle cariche. Quella di quest’anno sarà la prima delle tre edizioni dedicate al “Tempo”; si comincia con il ‘Tempo della Chiesa’, intorno ad esso si snoderà buona parte degli eventi culturali della festa. “Il tema ‘Il tempo nel medioevo”, con la sua concezione e misurazione – spiega la responsabile della segreteria coreografica Patrizia Nannini - incornicia ed impreziosisce tutto il programma con una serie di approfondimenti tematici in forma di conferenza, ma anche con spettacoli appunto ‘a tema’, come il concerto di Simone Sorini e ‘Baptist Romain’, quello del coro ‘Tu Solus’, lo spettacolo del Teatro del Ramino e la ‘neonata’ gara gastronomica tra i terzieri ‘Il mangiare in tempo di Quaresima’ sempre in linea con il tema del’anno. Oltre a questo c’è da segnalare lo spettacolo di falconeria a cavallo della Falconeria Freddy ed il concerto d'archi. Fra i tanti animatori del mercato meritano una particolare menzione i Serenissimi Giullari, gli Octava Rima e Virgola Giullare di Corte, dei bei nomi da tempo sul mercato”. IN programma, tra i tantissimi appuntamenti rievocativi e di carattere culturali ci saranno di nuovo i giochi popolari che torneranno a grande richiesta, visto l’entusiasmo dei contradaioli. Per il resto, la festa si snoderà nei canonici diciotto giorni tra eventi tradizionali e qualche novità che faranno della Corsa all’Anello uno scrigno di grandi opportunità. Ci saranno le consuete giornate medievali, le investiture dei cavalieri, la corsa storica, l’offerta dei ceri e la processione in onore di San Giovenale che costituiranno l’intoccabile tradizione della festa. Agli eventi “storici” si aggiungeranno concerti, convegni, mostre ed esibizioni, nonché il ritorno del grande mercato medievale che nel primo fine settimana della festa animerà le vie del centro storico. Per quanto riguarda l’attesa gara equestre, appare tutto come un grande punto interrogativo: chi conquisterà quest’anno l’ambitissimo anello d’argento? Ci riproverà Santa Maria, che l’anno scorso è riuscita ad aggiudicarsi la gara all’ultima tornata? Oppure a vincere sarà Mezule, che proprio un anno fa ha spezzato una serie positiva di vittorie che durava da cinque anni? O sarà la volta di Fraporta, che non vince da otto anni ed ha il palmares più scarno della Corsa all’Anello?
26/4/2012 ore 0:49
Torna su