Giovedì 24/10/2019
Home     Cronaca    Attualità    Politica    Economia    Comprensorio    Corsa all'anello
Ore 00:12
Ambiente    Sport    Cultura    Turismo    Musica    Costume    Sondaggi    Video     Eventi
Corsa all'anello: si alza il sipario sulla quarantesima edizione, si rinnova il rito del banditore che alle 18 uscirà dal portone del palazzo comunale
Su il sipario: comincia la festa. E Narni, per la quarantesima volta in quella che viene considerata l'era "moderna", torna alle proprie origini. Un tuffo nel Medioevo, che coinvolge tutti: la gente dei rioni, il Comune, le associazioni e anche il mondo imprenditoriale che in occasione della festa contribuisce economicamente per dare una mano agli organizzatori a sostenere i cospicui costi. Un rituale che si ripete, dunque, con l'uscita del banditore, prevista per le 18 che annuncerà alla città l'inizio dei festeggiamenti, e l'apertura delle osterie. Poi la macchina si metterà in moto e sarà tutto un susseguirsi di eventi, rievocazioni, mostre, convegni e spettacoli. E' l'edizione del quarantennale: uno di quei passaggi cronologici che fanno sentire più maturi ed esperti ma nello stesso più consapevoli ed attenti verso le nuove responsabilità del futuro. I 40 anni della Corsa all'Anello per Narni rappresentano un vero e proprio evento: probabilmente nessuno dei coraggiosi pionieri che nel 1969 dettero vita all'avventura di far rivivere gli antichi fasti medievali della città avrebbe immaginato quale e quanto successo la Festa si sarebbe guadagnato col passare degli anni. Da piccola festa di paese la Corsa all'Anello è diventata una delle più importanti manifestazioni storico-rievocative d'Italia, capace di richiamare decine di migliaia di turisti e di visitatori, anche dall'estero. La Corsa all'Anello di oggi è cambiata rispetto ad allora e anche da quando fu ripresa nel 1969. Si corre l'ultima domenica di festa tra 9 cavalieri (3 per fazione) dei terzieri di Mèzule, Fraporta e Santa Maria. Ma la passione degli sfidanti e del pubblico è sempre la stessa, anzi, cresce anno dopo anno. La 40^ edizione della corsa inizia stasera e proseguirà ininterrottamente fino al 11 maggio, giorno della disfida al "Campo de li Giochi". Dunque stasera alle 18 il banditore a cavallo uscirà dal portone del palazzo comunale e accompagnato dai gonfaloni, dai tamburini e dalle chiarine annuncerà alla cittadinanza l'inizio della sfida tra i terzieri di Mèzule, Fraporta e Santa Maria. Nello stesso momento saranno aperte al pubblico le "Taberne Medievali", una delle grandi attrazioni della festa: nelle suggestive ambientazioni d'epoca, potranno essere gustati i piatti tipici della tradizione locale; quest'anno sono previste numerose serate a tema con menù rigorosamente medievali e accompagnate da musici e danzatori in costume. Il primo fine settimana della Festa sarà caratterizzato da numerosi appuntamenti, tra questi il raduno della "Federazione Italiana Giochi Storici" ed il "mercato medioevale".




24/4/2008 ore 12:18
Torna su